Coronavirus

Ecco le regioni italiane dove si può e dove è vietato fare attività motoria all'aria aperta nel periodo di emergenza

Così come stabilito dall'ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo ed in vigore dal 21 marzo 2020, in Italia l'attività fisica all'aria aperta nel periodo di emergenza da Coronavirus è possibile svolgerla solo il prossimità della propria abitazione.
 
Non è ancora chiaro se sarà specificato nel dettaglio cosa si intende per "prossimità" o ci si affiderà al buon senso dei cittadini. Alcune regioni hanno però emanato ulteriori specifiche nella quale si indica esplicitamente che l'attività motoria non è in nessun caso consentita.
 
Di seguito il riepilogo delle Regioni con la situazione attuale. Da notare che in Emilia-Romagna e Lombardia, nonostante sia stato annunciato il divieto, la pratica resta consentita in quanto è ribadito quanto già stabilito dall'ordinanza ministeriale.
 
ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI: WHATSAPP - NEWSLETTER
 
Abruzzo SI DETTAGLI
Basilicata SI DETTAGLI
Calabria SI DETTAGLI
Campania NO DETTAGLI
Emilia Romagna SI DETTAGLI
Friuli Venezia Giulia NO DETTAGLI
Lazio SI DETTAGLI
Liguria SI DETTAGLI
Lombardia SI DETTAGLI
Marche SI DETTAGLI
Molise SI DETTAGLI
Piemonte SI DETTAGLI
Puglia SI DETTAGLI
Sardegna SI (NO Sassari) DETTAGLI
Sicilia NO DETTAGLI
Toscana SI DETTAGLI
Trentino Alto Adige NO DETTAGLI
Umbria SI DETTAGLI
Valle d'Aosta SI DETTAGLI
Veneto SI (NO Verona DETTAGLI) DETTAGLI
 

21/03/2020
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it