Nike Breaking2

Il forte vento frena i top runners nel primo test del progetto: all'Autodromo di Monza comunque grandi crono sulla Mezza

Nonostane il forte vento che, sopratutto nella prima parte, ha condizionalto gli atleti, all'Autodromo di Monza si sono registrati grandi crono nel primo test del progetto Nike Breaking2 che a maggio porterà a tentare di correre sotto le 2h in maratona. Quest'oggi sull'anello di 2.2km ricavato all'interno del circuito automobilistico era in programma una mezza maratona.

Alla fine, con l'aiuto di numerose lepri, il campione olimpico Eliud Kipchoge chiude in 59'18" davanti all'attuale primatisa del mondo della 21.097km Zersenay Tadese (59'41") ed all'etiope Lesisa Desisa (62'55" dopo un netto calo sul finale).

LEGGI ANCHE: TUTTI I DETTAGLI DEL PROGETTO BREAKING2

Appuntamento tra due mesi quando si proverà ad abbattere il muro dei 120 minuti sui 42.195km.

Ricordiamo che il tentativo messo in atto da Nike è una vera e propria sfida ai limiti umani e, molto presumibilmente così come avvenuto oggi, il crono stabilito non sarà ufficiale: non si correrà infatti una gara "normale" ma si cimenteranno nella prova solo i 3 top runners aiutati da lepri "volanti", ovvero atleti che a giri alterni si daranno il cambio a tirare i colleghi, e scortati da auto e biciclette nella location che, a detta degli ideatori, è perfetta sia dal punto di vista del percorso (un anello con appena 3 curve da ripetere 17 volte con asfalto ad alto grip) sia dal punto di vista climatico.

LEGGI ANCHE: TUTTO SULLA SFIDA DI OGGI


07/03/2017
Calendario Maratone
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it