Bibione Half Marathon

Nella mezza maratona veneta vincono il keniano Maritim Philimon Kipkorir e l'italiana Debora Sartori: ecco come è andata

Sono 1250 i finisher della Bibione Half Marathon e Bibione Fun 10k che si sono corse ieri sera e questa mattina nella località veneta. C’è soddisfazione da parte di Filippo Cassarino, presidente di Running Facotry Asd, società organizzatrice, insieme a tutto il suo staff: “Siamo tornati in primavera dopo la special edition del 2021 rimandata a settembre causa Covid19 che ancora un anno fa era presente in maniera importante. Oltre 400 gli arrivati in più rispetto all’anno scorso, numeri che ci soddisfano. Un evento che abbiamo costruito con passione, attenzione, cura e con tutte le nostre energie e che fa seguito al successo della Sarnico Lovere Run, sulle sponde del Lago d’Iseo, che abbiamo organizzato solo due domeniche fa, il 24 aprile”.


A cogliere il successo è stato Maritim Philimon Kipkorir (Run2Gethere), favorito della vigilia che non ha tradito le attese. Si è presentato sull’arrivo in 1h05’32” dopo una corsa in solitaria, lontano dal suo primato personale ma crono sufficiente per distaccare di oltre 3 minuti Khalid Jbari (Atl. Club 96 Alperia), secondo in 1h08’50”. Terzo gradino del podio per Roberto Graziotto (Asd Hrobert Running Team) in 1h09’57”, non lontano dal 1h08’15” quale suo primato personale fissato a Cittadella nel 2018. 


Solo applausi per un evergreen della corsa italiana, parliamo di Said Boudalia (Atl. Trichiana), 4° in 1h11’46”, un gran risultato se si butta un occhio all’anno di nascita di Said: 1968. Sempre tra le curiosità e le eccellenze da segnalare il 5° posto assoluto in 1h18’36” per il bresciano Paolo Ghidini (Soc. Atl. Alta Valseriana), ex azzurro di canottaggio con diverse medaglie mondiali ed europee in carriera.


Leggi anche: il calendario delle mezze italiane - La classifica dei finishers - Il ranking