Quadrortathon

Tutto quello che c'è da sapere sulla Quadrortathon in programma dal 6 al 9 giugno sul Lago d'Orta


Dopo tante manifestazioni in giro per l’Italia, il Club Super Marathon Italia torna in quella che è un po’ la sua casa: il Lido di Gozzano, iconica località sul Lago d’Orta dove da anni la principale società amatoriale d’Italia allestisce le sue prove a tappe, fatte di maratone giornaliere. Dal 6 al 9 giugno sarà la volta della Quadrortathon, la serie di 4 maratone di seguito che è giunta alla sua quarta edizione. Quattro gare completamente diverse l’una dall’altra in quanto a percorsi e scenari.


Si comincia il 6 giugno con la Maratona del Vergante, su 42,5 km per 1.122 metri di dislivello, il giorno dopo la Maratona del Mottarone sulla distanza classica con 1.178 metri di dislivello, toccando la sommità del monte da cui si ammirano all’orizzonte ben 7 laghi. L’8 giugno tocca alla Maratona della Madonna del Sasso di 42,4 km per 739 metri, con le ascese di Pogno e Cremosina.


Dopo la cena con musica dal vivo al sabato sera aperta a tutti i partecipanti e accompagnatori sempre al Lido di Gozzano (costo 25 euro), chiusura alla domenica con il Giro del Lago d’Orta, la prova più lunga con i suoi 42,950 metri ma con un dislivello più dolce, 350 metri. A fine gara premiazioni conclusive con party finale sulla spiaggia.


Ogni gara unisce alla distanza lunga anche la mezza maratona e la prova breve su 9,9 km. Ogni gara prenderà il via alle ore 9:00. Il costo dell’iscrizione è di 140 euro per le 4 maratone, 70 per le mezze e 35 per le distanze corte, ma si può aderire anche solamente a una o più gare, al costo singolo di 40, 20 e 10 euro rispettivamente. Ci si potrà iscrivere anche al mattino di gara, dalle ore 7:30 per le singole giornate. Sono previste singole classifiche ma anche quella complessiva della corsa a tappe. Le medaglie consegnate ai finisher ad ogni maratona conclusa andranno a comporre uno spettacolare quadrifoglio, da sempre ambitissimo e raffigurante tutte le cartine dei tracciati: montato sull’apposita base andrà a formare un originale portamatite.