Santa Klaus Running

Countdown iniziato per la Santa Klaus Running di Belluno che domenica 8 dicembre spegne 15 candeline: le info utili

Countdown iniziato per la Santa Klaus Running di Belluno che domenica 8 dicembre spegne 15 candeline.  E festeggia parlando sempre più lingue straniere.  Al via, infatti, ci saranno atleti anche di 5 paesi diversi dall’Italia: Austria, Belgio, Usa, Svizzera e Irlanda.

E si amplia anche la zona di provenienza dei partecipanti alla corsa più allegra dell’anno. Sono una ventina le province italiane rappresentate, oltre alle venete. I più lontani arrivano da Salerno, Lecce, Bolzano, Milano, Verona, dalle vicine province del Friuli.

            Sono oltre 200 i volontari che ruotano attorno all’organizzazione della Santa Klaus Running che si appresta a registrare numeri da record.
            Le iscrizioni chiuderanno alla mezzanotte del 4 dicembre per poi riaprire direttamente in piazza dei Martiri sabato dalle 17 alle 20 e domenica dalle 8.00 alle 9.45.
Questa mattina la presentazione alla stampa alla presenza dell’assessore allo sport del Comune di Belluno, Marco BOGO; del comandante della Polizia Locale Gustavo DALLA CÀ, del presidente dell’Aics Veneto Mario PONGAN, del delegato provinciale del Coni Luciano TREVISSON, di Annamaria BRISTOT per consorzio dei commercianti Belluno Centro.
“Ormai la Santa Klaus Running festeggia 15 anni - ha detto Bogo - coinvolgendo molte associazioni del territorio e riuscendo negli anni a far conoscere anche angoli inediti del nostro splendido territorio attraverso lo sport”. Trevisson, ribandendo l’appoggio del Coni bellunese, ha sottolineato la presenza anche di 30 volontari del gruppo di Sospirolo a garanzia della sicurezza lungo il percorso. Il presidente dell’Aics Veneto Pongan è stato uno dei primi a credere nell’Asd Dolomiti Psg che aveva preso le redini dell’organizzazione della prima corsa dei Babbi Natale d’Italia e ha ribadito il sostegno del’Aics alla buona riuscita dell’evento che sa mettere insieme sinergie provenienti da diverse realtà sotto il cappello dello sport.
            Il comandante Dalla Cà ha annunciato l’intenzione, per quanto possibile, di posizionare due moto della Polizia Locale come staffetta apripista della manifestazione, a garanzia della sicurezza.
 
Bristot ha ricordato come quest’anno il Natale delle Dolomiti possa offrire a tutti i partecipanti l’occasione unica di correre “all’ombra della Luna”, quella gigante (diametro di 7 metri - ndr) che arriverà direttamente da Londra e resterà sospesa in Piazza dei Martiri proprio nel week end della Santa Klaus Running.
Infine Ivan Piol, direttore generale dell’evento per conto di Dolomiti Psg, ha annunciato l’ottimo andamento delle iscrizioni con partecipazioni importati come quelle dei campioni Luca Cagnati, Federico Polesana e Said Boudalia, iscritti anche dall’estero e scolaresche persino dalla Val Pusteria. Piol ha ringraziato i commercianti per aver reso l’atmosfera di Natale per la prima volta cosi speciale e tutte le associazioni di volontariato che stanno partecipando alla buona riuscita della Santa Klaus Running.
            L’evento, organizzato dall’Asd Dolomiti Psg, anche quest’anno infatti può contare su collaborazioni importanti e strategiche: dalla Polizia Locale di Belluno, ai vigli del fuoco del Comando di Belluno, la Protezione civile di Belluno, l’Aib di Sospirolo, gli Alpini di Sois. Poi ci sono le società VolA per l’assistenza sanitaria che sarà coordinata dal dottor Mauro Polo, le Pantere Rosa di Visome, il Pedale Feltrino, il quartiere Santo Stefano e il gruppo di bikers coordinati da Ivo Savi che gestiranno inizio e fine gara dei tre percorsi.

03/12/2019
Calendario Maratone
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it