Puma

Alla scoperta delle nuove Puma ForeverRun Nitro: le daily trainer della casa tedesca con grip eccellente ed innovativa intersuola

Foto di MarathonWorld.it


Per la prima volta MarathonWorld.it ha avuto il piacere di provare un modello di scarpe da running di Puma, nota azienda tedesca con sede Herzogenaurach che negli ultimi mesi si è rilanciata nel nostro mondo con numerose collaborazioni, tra le quali quella con il Campione Olimpico dei 100m Marcell Jacobs.


Quest'oggi andremo a scoprire le nuove Forever Run Nitro, una daily trainer che, come vedremo più avanti nella prova in corsa, si è dimostrata essere allo stesso tempo classica ma moderna.


Come sempre, per scoprire al meglio tutti i dettagli della scarpa e vederla "in azione sul campo", vi suggeriamo di guardare la videorecensione presente sul nostro canale YouTube ed in questa pagina.



PUMA FOREVERRUN NITRO - LE CARATTERISTICHE


Presentate in Italia nel mese di marzo 2023, questa scarpa si caratterizza per l'innovativa tecnologia Nitro presente nell'intersuola, tecnologia brevettata da Puma, che consiste in una particolare schiuma infusa con gas di azoto. Nel caso delle Forever Run è adottata la Super Critical NITRO a doppia densità. Essa appare come una schiuma azzurra che si nasconde nell'interno della scarpa e che risulta essere molto molto morbida ma che, grazie ad un'architettura esterna contenitiva, renderà la scarpa decisamente moderna e quindi allo stesso tempo molto ammortizzante ma anche reattiva ai ritmi più sostenuti.


Il peso, nel nostro modello numero 43, si è attestato a cavallo dei 290 grammi con un drop di 10mm frutto di un altezza da terra di 36mm sul tallone e 26mm nell'avampiede.


Ma le Forefever Run Nitro non sono solo intersuola: moltissimi infatti gli accorgimenti e le tecnologie implementate nella tomaia, che risulterà essere veramente solida e protettiva in prossimità del tendine d'Achille, ma decisamente traspirante ed aderente nella parte anteriore. La linguetta è sottile ma con una particolare curvatura che la renderà pienamente compatibile, e comoda, con il collo del piede. 



Foto di MarathonWorld.it

Foto di MarathonWorld.it

PUMA FOREVERRUN NITRO - LE TECNOLOGIE


La scarpa nella sua porzione profonda ha degli inserti laterali che la percorrono in tutta la sua lunghezza, Puma definisce questa tecnologia come RunGuide System, un supporto anti pronazione sviluppato, come l'intera scarpa, dal Puma Lab insieme al Kaiser Sport, un gruppo ortopedico danese specializzato nel running e che è stato poi testato da circa 200 sportivi che hanno decretato la piena efficienza del sistema anti pronazione. 


Ma dettaglio fondamentale, il RunGuide System riesce a lavorare solo nel momento del bisogno: la scarpa è infatti neutra, adatta quindi a tutti, ma per i pronatori ci sarà questo supporto extra che non sarà invasivo in chi non ne ha bisogno. 


Altra tecnologia del comparto superiore è il PWRTAPE, si tratta di particolari rinforzi laterali che aumentano l'adattabilità al piede e che stabilizzano la posizione soprattutto nella fase di volo.


Andando invece a scrutare la scarpa inferiormente, impossibile non parlare del battistrada e del suo Puma Grip, a nostro parere uno dei punti forti di queste Forever run Nitro: esso infatti appare leggermente più spesso rispetto alla norma e, con numerosi tasselli, va a rinforzare tutti i punti di maggior impatto rendendo quindi la scarpa ideale per macinare chilometri senza doversi preoccupare troppo dell'usura. Ma quello su cui vogliamo soffermarci è il grip, la scarpa da subito si è dimostrata incredibilmente efficace nell'afferrare il terreno in fase di appoggio e spinta, motivo per cui è estremamente performante anche in caso di asfalto umido..dettaglio da non sottovalutare in quanto molti altri marchi, puntando più sulla performance che sull'allenamento di tutti i giorni, preferiscono battistrada meno efficienti in caso di pioggia


Poi una curiosità: il modello da donna della ForeverRUN NITRO presenta una calzata studiata appositamente per il piede femminile: tallone più stretto, arco plantare più basso e collo del piede più scolpito.


Infine una menzione sulla soletta interna, ideata dal team danese citato in precedenza, che presenta un maggior supporto sull'arco plantare grazie all'inserimento di un cuscinetto metatarsale.



Foto di MarathonWorld.it

PUMA FOREVERRUN NITRO - LA PROVA IN CORSA


Una daily trainer classica ma moderna: classica per via dei numerosi sistemi di protezione che vi consentiranno di correre chilometri su chilometri in piena sicurezza, che si tratti di allenamento generico o preparazione alle gare più lunghe, ma moderna per via di un fit perfetto e sottile con il piede, di una linguetta che ricorda le scarpe da gara e di un look sgargiante che, una volta portata la calzatura a fine vita dal punto di vista sportivo, potrà essere usata nella vita di tutti i giorni facendovi fare una bella figura anche dal punto di vista estetico.


Ci vorrà qualche chilometro di rodaggio, non più di 5, per ammorbidire la scarpa, che una volta uscita dalla scatola potrà sembrare troppo rigida sui primi appoggi; poi, dopo questo breve periodo di adattamento, il lavoro della schiuma Nitro sarà evidente con il piede che sarà accompagnato in fase di appoggio. 


Grazie poi ad un'altezza da terra di quasi 30mm sulla punta, ci è parso incredibilmente evidente come, in fase di carico, e quindi quella fase in cui tutto il peso del corpo e proiettato sulla porzione anteriore, l'intersuola vada a caricarsi e deformarsi proprio sulla punta dando quindi modo di restituire una buona parte di energia. Non a caso, come ogni daily trainer moderna che si rispetti, la scarpa nasce e trova il suo terreno ideale nelle andature più lente, ma non disdegna affatto variazioni e andature più veloci offrendo supporto ma anche reattività.


Come già detto, grip davvero eccellente, correndo di mesopiede e spingendo sull'acceleratore si ha la sensazione che la scarpa si aggrappi al terreno dandovi modo di sprigionare tutta l'energia. Grip che sarà utile non solo in caso di pioggia e bagnato ma anche in chi è solito allenarsi in orario serale e quindi con condizioni frequenti di umidità.


Se dobbiamo consigliare queste Puma Forever Run Nitro sicuramente la indirizzeremo alle seguenti 3 categorie:


  • La prima categoria è quella degli sportivi che differenziano le calzature: questa scarpa si può considerare una scarpa base, e quindi per fondi, allenamenti lenti o lunghissimi in preparazione di maratone o ultra in modo da stare al sicuro dal punto di vista traumatico


  • Seconda categoria è quello del runner di tutti i giorni, ovvero colui che non ha pretese cronometriche, che non gareggia ma si allena regolarmente e che ha bisogno di supporto senza rinunciare ad un po' di reattività


  • Infine, vista l'ottimo spessore dell'intersuola, questa è sicuramente una scarpa per gli sportivi meno leggeri