Ticino Ecomarathon

Tutto quello che c'è da sapere sull'edizione 2019 della Ticino Ecomarathon, appuntamento il 13 ottobre

Ultime ore di attesa, ultime ore di metodico lavoro di preparazione in vista della quarta edizione della Ticino Ecomarathon, che si svolgerà domenica con partenza e arrivo a Pavia. Tre i percorsi disegnati completamente nel Parco del Ticino costeggiando il fiume e attraversando ben 6 Comuni: oltre a Pavia saranno infatti toccati Travaco S., Torre d’Isola, Bereguardo, Carbonara, Zerbolò. Il tracciato principale è di 60 km per un dislivello di 350 metri, con partenza dalla Canottieri Ticino per risalire il corso del fiume fino al Ponte di Barche di Bereguardo per poi tornare dalla sponda destra. Poi c’è il percorso di 35 km per 200 metri con arrivo a Zelata, da dove i corridori verranno riportati al campo base attraverso i mezzi dell’organizzazione. Infine la 10 Km competitiva, che prende il posto della 21 km disputata fino allo scorso anno, che potrà essere interpretata anche a passo libero. Un appuntamento a parte sarò la Special Run, dedicata ai ragazzi con disabilità che si disputerà sui 500 metri di lancio della Ticino Ecomarathon all’interno della sede della Canottieri Ticino, un momento destinato a suscitare grandi emozioni.

Nella sede organizzativa continuano ad affluire in queste ore le adesioni alla manifestazione e si profila anche il quadro dei favoriti. Tornerà alla Ticino Ecomarathon Daniele Giacobone, vincitore dell’edizione inaugurale nel 2016 e ancora in possesso del record in 4h24’48”, oltretutto un atleta che oltre a conoscere bene i sentieri di gara è anche impegnato anch’egli nell’organizzazione, avendo allestito in luglio il classico Trail di San Zaccaria.

Chi invece vuole ancora iscrivere il suo nome nell’albo d’oro è Maria Ilaria Fossati, nome storico dell’ultramaratona italiana che punta a migliorare il terzo posto dello scorso anno. Decideranno solo all’ultimo, per colpa di alcuni recenti infortuni, il vincitore 2017 Gianluca Vecchio e la campionessa uscente Giovanna Girino, assente invece il detentore del titolo Gianluca Pietra, che lo stesso giorno sarà in gara alla Chicago Marathon. Una presenza particolare sarà quella di Pierita Ligutti di Alzaia Naviglio Runners, che tramite la Ticino Ecomarathon completerà la sua personale “100 miglia delle vie d’acqua”, un viaggio a piedi dalla Diga del Pamperduto (VA) seguendo le vie dei Navigli Lombardi passando da Trezzo e Milano per arrivare al traguardo di Pavia, una sfida personale che vuole far porre l’attenzione delle istituzioni (e non solo) sulla necessaria valorizzazione di un territorio ricco di storia, cultura e natura troppo spesso dimenticato.

Appuntamento alla sede della Canottieri Ticino in Strada Canarazzo 15, da dove domenica alle 7:30 verrà dato il via alle due gare più lunghe, mentre la 10 Km scatterà alle 10:15. A tutti gli iscritti andrà un ricco pacco gara composto da una maglietta tecnica commemorativa, l’originale medaglia di finisher ed una selezione di prodotti alimentari messi a disposizione dalle aziende che sostengono il progetto. L’intera struttura dei Canottieri sarà a disposizione con il suo ampio parcheggio, ufficio gare, deposito borse custodito e spogliatoi con doccia, ristoro finale e la festante area expo dove poter visitare gli stand dei fedeli sponsor, godere di un ottimo massaggio post-gara e chiacchierare davanti ad un buon piatto di pasta ed una birra artigianale in attesa delle premiazioni.


09/10/2019
Parma Marathon
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it