Maratona Alzheimer

“Il 13 settembre ci saremo al Parco di Levante!”, Maratona Alzheimer non si ferma: sempre più #unacorsaoltrelacorsa

“Il 13 settembre ci saremo al Parco di Levante!”, si esprimono in questo modo gli organizzatori della consolidata manifestazione sportivo-solidale settembrina.

Gli scorsi anni l’evento ha coinvolto migliaia di persone, alle partenze, lungo il percorso e all’arrivo,dove un vero e proprio fiume umano ha raggiunto il Parco di Levante di Cesenatico.

Tanti i chilometri percorsi, di corsa o in cammino, per sostenere i diritti delle persone con demenza.

Quest’anno la manifestazione non potrà svolgersi, con ogni probabilità, con le stesse modalità: settembre sembra essere ancora lontano, ma gli organizzatori si stanno portando avanti con proposte alternative e più facilmente realizzabili in questo anno critico in cui socialità e collettività, da sempre protagonisti dell’evento, sono purtroppo da evitare.

Interviene così Stefano Montalti, presidente di Amici di Casa Insieme, associazione ideatrice della maratona “L’appuntamento non può saltare, ancor più quest’anno in cui le persone con Alzheimer sono rimaste isolate a lungo, senza l’opportunità di frequentare centri diurni o attività settimanali dedicate a loro. Il nostro impegno prosegue con ancor più forza, entusiasmo e determinazione per sostenere le attività in questo periodo di emergenza, in cui stiamo cercando di mantenere vivo il contatto con i nostri anziani e le loro famiglie.

La proposta è quella di sfruttare la tecnologia facendo partire una sfida che metta in risalto la partecipazione di ogni runner e ogni camminatore, i veri protagonisti dell’evento. Ognuno potrà infatti collegarsi ad una APP e fare più chilometri possibili in autonomia, per dare continuità, rispetto alle scorse edizioni, ai 700.000 chilometri percorsi sin dalla prima edizione del 2012, si andranno a sommare quelli svolti quest’anno. L’obiettivo sarà decisamente ambizioso: arrivare tutti insieme al traguardo di 1 milione di chilometri! Ognuno potrà scegliere la località in cui effettuare il percorso e anche la modalità (in camminata, di corsa o anche in bicicletta, sui pattini o con il monopattino). Per traguardare insieme l’obiettivo si avranno a disposizione più giorni, da venerdì 11 sino a lunedì 21 settembre, Giornata Mondiale per l’Alzheimer. L’importante sarà iscriversi e partecipare attivamente con una donazione destinata proprio alle attività di cura in emergenza e alla ricerca Alzheimer.

La decisione degli organizzatori di sospendere le gare competitive risulta presa per diverse motivazioni: “Ad oggi non sono ancora state pubblicate linee guida dalla Federazione di riferimento (FIDAL) per la realizzazione degli eventi podistici e non ci sono indicazioni ufficiali dal Ministero dello Sport. Maratona Alzheimer è il frutto di tanti mesi di lavoro: anche se ci fosse data oggi la conferma che nel mese di settembre avremo la possibilità di svolgere le gare competitive, sarebbe davvero poco il tempo per dedicarci ad un’organizzazione che presenterà oltretutto elementi di novità e criticità, che per il rispetto, la salute e la sicurezza dei partecipanti andrebbe svolta alla perfezione. Per non parlare dell’ impegno economico per fare fronte alle nuove modalità che le nuove norme imporrebbero.” Queste le parole di Giorgia Battelli, presidente dell’ASD Maratona Alzheimer. L’organizzazione esclude quindi la possibilità di realizzare le 3 gare competitive, ma rimane aperta ad eventuali spiragli che potrebbero aprirsi durante l’estate con le indicazioni ed un eventuale supporto di Fidal e Ministero dello Sport.

Oltre la parte agonistica, saranno ancora una volta i camminatori i veri protagonisti. Dal punto di vista digitale infatti si allarga ancor di più la possibilità di partecipare e soprattutto quest’anno l’invito ad aderire è rivolto ai familiari di persone con Alzheimer, che insieme al loro caro potranno fare una breve camminata in un parco, per strada fuori da casa o semplicemente nel proprio giardino. Ancora una volta si stimolano le persone che vivono con la malattia a prendersi cura di sé anche attraverso il movimento.

Per mantenere viva la presenza al Parco di Levante, da sempre luogo di aggregazione, e fulcro dell’evento con la festa conclusiva della manifestazione, si propone anche un percorso breve e protetto sul lungomare di Cesenatico, da percorrere su prenotazione con partenze scaglionate a partire da venerdì sera 11 settembre sino a domenica 13, anche nelle ore notturne.

È confermata la collaborazione con l’Alzheimer Fest che per la sua IV edizione si sposterà a Cesenatico, con interventi culturali, di approfondimento con focus particolare sul tema “La cura dopo la tempesta” per celebrare la vita rendendo testimonianza, ricordando chi se ne è andato in solitudine e chi è rimasto isolato nell’affrontare un’esperienza di dolore e di coraggio: malati, familiari, operatori.

Inoltre attraverso la collaborazione con altre associazioni Alzheimer cittadine il week-end successivo, si andranno a riempire le piazze innalzando le 42 bandiere chilometriche di Maratona Alzheimer, con l’obiettivo specifico di sostenere con le donazioni le attività locali di cura in emergenza e i progetti di ricerca sostenuti dalla Fondazione Maratona Alzheimer.

Proprio durante questa settimana si è riunito il Comitato Organizzativo con i principali referenti dei volontari e delle associazioni che collaborano alla realizzazione dell’evento, che hanno confermato la loro presenza e il loro impegno, sostenendo con forza i valori dell’iniziativa che vanno ben oltre l’impresa podistica sportiva. Quest’anno sarà ancor più #unacorsaoltrelacorsa.


20/06/2020
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it