Corsa Campestre

Domenica 14 gennaio oltre 1000 atleti al via nei Campionati Regionali di corsa campestre dell'Emilia Romagna

Foto di Organizzatori


Nella mattinata di domenica prossima (inizio gare ore 9.15) il Parco Ippodromo di Cesena tornerà ad essere la location di una grande manifestazione sportiva: la prima prova dei Campionati Regionali di Società di Corsa Campestre. (QUI L'ORARIO)


Si tratta di una competizione che, dopo il disastro che ha colpito quest’area nel maggio scorso, è carico di significati per tutta la città e in modo particolare per l’Atletica Endas, club a cui la Fidal ha affidato per la quarta volta negli ultimi sei anni il compito di organizzare la kermesse.


I numeri dell’evento sono imponenti. Oltre 1000 i partecipanti che arriveranno a Cesena da tutta l’Emilia-Romagna, 3 i tracciati realizzati all’interno del grande polmone verde in cui si disputeranno 13 gare su distanze comprese fra i 1500 metri e gli 8 chilometri. Amplissimo anche il ventaglio di età dei partecipanti che va dai 12 anni dei più giovani agli oltre 80 dei veterani della corsa.


Quella di domenica sarà una vera festa per gli atleti a cui, fin dalla prima edizione datata 2018, il percorso di via Fausto Coppi è entrato nel cuore. Dai saliscendi delle collinette che si affrontano poco dopo la partenza fino alla durissima salita finale, quella che porta dall’avvallamento dello stagno fino alla spianata in cui si trova la linea del traguardo, per aspirare alla vittoria ogni runner dovrà dare il massimo, sia dal punto di vista fisico che tattico, per riuscire a interpretare al meglio quello che è uno dei campi di gara più difficili del circuito.


“Siamo doppiamente felici di aver ricevuto l’incarico di organizzare questa manifestazione -  ha commentato Nicoletta Tozzi, Presidente endassino - perché rappresenta la ripartenza sportiva di quest'area tanto importante per tutta la città e perché è il riconoscimento delle capacità organizzative del nostro staff da parte della Federatletica che ha voluto assegnarci ancora una volta una manifestazione estremamente impegnativa da gestire.


Quest’anno, ovviamente, non potremo ospitare manifestazioni presso il campo di atletica e questa gara per noi rappresenta la continuità delle nostre attività. Al termine dei lavori di ristrutturazione dell’impianto torneremo a organizzare grandi manifestazioni anche in pista, per il momento stiamo lavorando a progetti alternativi.”

?

La tappa cesenate del circuito crossistico emiliano romagnolo sarà seguita da due appuntamenti nel reggiano (Castellarano il 28 gennaio e Correggio l’11 febbraio) al termine dei quali verranno determinate le squadre ammesse alla finale nazionale che si terrà a Cassino (FR) all’inizio di marzo.