Asics

Per affrontare al meglio Budapest 2023 e Parigi 2024, Asics lancia Chojo Camp Europe: Centro di allenamento in alta quota a Font-Romeu

Foto di Asics


ASICS annuncia oggi l'apertura del Chojo Camp Europe a Font-Romeu, Francia, il primo Centro europeo di allenamento per atleti di ASICS. Da sempre il brand giapponese supporta i professionisti attraverso prodotti d’élite e un’assistenza per il benessere psicofisico di ognuno, e ha deciso di progettare il Camp al fine di aiutare tutti i podisti a sentire dei benefici e a dare il meglio di sé, raggiungendo così uno status fisico e mentale più elevato.


Il Centro, gestito da Dave Klink, ospiterà circa 20 atleti ASICS – specializzati sia sulle corte che lunghe distanze – offrendo l'accesso a una nuovissima pista di atletica, a una camera ipossica, a una sala pesi e a una sala fitness, oltre a una piscina per il recupero. In uno degli chalet a disposizione, un team di fisioterapisti, psicologi e medici sarà presente per fornire l’assistenza necessaria per supportare gli atleti a sentirsi e allenarsi al meglio.


Olivier Mignon, Director of Sports Marketing, ASICS EMEA, afferma: "Siamo entusiasti di inaugurare oggi il Chojo Camp Europe. Il benessere fisico e mentale dei nostri atleti è sempre al centro delle attività di ASICS. Siamo stati in grado di sostenerli con prodotti studiati ad hoc, cure fisiche mirate grazie al lavoro di fisioterapisti, servizi per la salute mentale e ora con uno spazio completamente dedicato per prepararsi alle gare. Il Centro è una fantastica opportunità per i nostri atleti di riunirsi e allenarsi nelle migliori condizioni. In vista dei Campionati del Mondo di Budapest di quest'anno e di Parigi dell'anno prossimo, siamo certi che questo aiuterà i nostri atleti a prepararsi al meglio".



Foto di Asics


Nomi importanti come Eilish McColgan, Sarah Lathi e Mo Katir si stanno già preparando per raggiungere Font-Romeu per un periodo prolungato, in vista delle prossime sfide di Budapest. Altri atleti si uniranno al Campus per un periodo più breve durante la fase di preparazione prima di andare a Parigi.

 

Un volto familiare del comune di Font-Romeu è Eilish McColgan, che parla così dell'apertura del Centro: "È fantastico che ASICS accompagni i suoi atleti con la creazione di queste strutture. Sono sempre stata una fan dell'allenamento in alta quota e poter avere una base in Europa, vicino a dove correrò in estate, è fantastico. Non tutti gli atleti hanno i fondi per farlo, ma con l'apertura del Chojo Camp molti professionisti, che altrimenti non ne avrebbero le possibilità, possono allenarsi in un contesto del genere e sperimentarne i benefici. Non vedo l'ora di fare le prime sessioni in pista, ma anche di incontrarmi con gli altri atleti ASICS".

 

Il significato di Chojo

Il termine "Chojo" ha una lunga storia in ASICS. È stato lo stesso fondatore, Kihachiro Onitsuka, a usare spesso questo termine in meeting interni e quando si riferiva a nuovi progetti. La parola, tradotta dal giapponese, significa "tendere alla vetta", il che si riflette nell'approccio che il brand ha nei confronti delle innovazioni di prodotto e dei servizi offerti. 


Con la presentazione di questo nuovo progetto, ASICS intende sostenere i suoi atleti nel raggiungimento del massimo della loro prestazione fisica, emotiva e cognitiva. Oltre alla struttura con sede europea, ASICS ha anche istituito un campo di allenamento a Iten, in Kenya, per supportare lo sviluppo di nuovi atleti.