Asics

L’azienda giapponese rivede e modifica i contratti inserendo un addendum per la tutela della salute mentale dei professionisti

ASICS EMEA prosegue il proprio impegno nel sostenere il benessere psichico dei propri atleti, aggiungendo questo aspetto all’interno dei loro contratti. Gli sportivi d’élite affrontano ogni giorno una forte pressione e stress psicologico: per questo ASICS ha deciso di implementare delle nuove risorse per preservare il loro benessere mentale, segnando uno step decisivo nel mondo dello sport.

Gary Raucher, Executive Vice President, ASICS EMEA afferma: “In ASICS crediamo fortemente nel significato del suo acronimo: Anima Sana In Corpore Sano. È per questo che da sempre abbiamo a cuore la salute mentale dei nostri atleti. Grazie ai nostri prodotti, li accompagniamo verso la vittoria e il raggiungimento di importanti record; tuttavia, per noi il loro benessere psicofisico è più importante di qualsiasi medaglia o risultato raggiunto.

Il nostro obiettivo è quello di supportare i professionisti nel raggiungere alte performance, senza però compromettere il loro benessere psichico. Siamo consapevoli di quanto sia importante individuare per tempo qualsiasi tipo di disagio sulla salute mentale, ed è per questo che offriamo accesso a servizi di supporto psicologico e a un network di assistenti specializzati.”

Accanto agli atleti per la loro salute mentale

ASICS supporterà un piano di assistenza per la salute mentale dei suoi atleti professionisti. Per farlo, l’azienda giapponese si affiderà a esperti nel settore come Daria Abramowicz, high performance sports & performance psychologist della numero uno al mondo di tennis Iga Swiatek. Abramowicz guiderà infatti un gruppo di esperti e per garantire così un sostegno a tutti gli atleti che ne avranno bisogno.


“Stress e ansia fanno parte della vita di ognuno di noi, compresi gli atleti professionisti. Sono orgogliosa di lavorare insieme a ASICS su questo progetto che intende tutelare il benessere psichico degli sportivi. In questi anni sempre più brand hanno iniziato a parlare di salute mentale nello sport, ma ASICS sta effettivamente facendo qualcosa di concreto. Per questo sono molto emozionata di lavorare insieme a un team di esperti e di poter fornire tutti gli strumenti e le risorse utili allo scopo. Attraverso questa iniziativa, sono certa che riusciremo a normalizzare ciò che già dovrebbe essere percepito come tale, e aiutare gli atleti nel loro percorso per raggiungere un’Anima Sana In Corpore Sano.” dichiara Daria Abramowicz, high performance sports & performance psychologist.


Foto di Asics

Un impegno per sostenere la salute mentale nello sport

A marzo 2022, l’associazione inglese Mind ha pubblicato il 'Mental Health in Elite Sport', un report realizzato con il supporto di ASICS. Il documento si basa sulle testimonianze di organizzazioni e atleti del settore sportivo. Il rapporto evidenzia i progressi che sono stati fatti per affrontare il tema della salute mentale nello sport, ma sottolinea anche l’urgenza di concentrarsi su alcuni aspetti come lo stigma e l’importanza di avere più finanziamenti per trattare i disagi psichici.

Hayley Jarvis, Head of Physical Activity at Mind sottolinea: “Attraverso la nostra ricerca abbiamo compreso che dobbiamo fare di più per incoraggiare gli atleti a parlare e chiedere aiuto. È quindi importante che un brand come ASICS si sia posto come guida, con la finalità di normalizzare il tema e di fornire un supporto psicologico ai propri atleti. Vogliamo creare una cultura dello sport dove chi gareggia non solo compete per la vittoria, ma anche per trovare e sviluppare un equilibrio.”

Ispirare le persone a fare attività per il proprio benessere mentale

All’interno di tutti i contratti degli atleti europei, i professionisti sono anche incoraggiati a comunicare l’importanza che lo sport ha sulla salute mentale di tutti. Grazie alle loro parole e alle loro azioni, l’azienda giapponese spera di fortificare il messaggio positivo per cui lo sport non solo incide positivamente sul corpo, ma anche sulla mente. Inoltre, ASICS intende normalizzare le conversazioni sulla salute mentale, incoraggiando gli atleti a parlare apertamente delle proprie sensazioni, positive o negative che siano.


13/05/2022