GP Città di Misano

Va in scena domenica 26 febbraio all'interno del Misano World Circuit il GP Città di Misano: tutto quello che c'è da sapere

Foto di Organizzatori


La tripletta timbrata al GP Città di Misano nell’edizione del decennale da parte degli alfieri in canotta Casone Noceto, con tanto di record in 29’01” sui 10.000 metri all’interno del Misano World Circuit da parte di Chelimo, chissà se si potrà ripetere domenica prossima. Infatti a difendere il Dream Team in questa undicesima edizione la Casone Noceto schiererà Jaafari Badr (28’41” di personale) e la coppia rodata Francesco Carrera (29’20”) e Francesco Agostini (30’04”). Ma a cercare di succedere nell’Albo d’Oro al fratello di Jacob Kiplimo, ci sarà come al solito uno stuolo di pretendenti di assoluto valore, che ambiranno di sfrecciare sotto la finish line dell’anello intitolato alla memoria di Marco Simoncelli intorno ai 30’.


Tra gli altri italiani di origine magrebina si segnala la partecipazione Marouan Razine (29’01”) che porta i colori dell’Esercito, e tra i nativi Riccardo Donè (29’48”), Rudy Albano (30’06”), Riccardo Brighi (30’18”), Luis Ricciardi (30’29”), Raffaele Giovannelli (30’52”), Giovanni Gatto (8’39” nei 3.000 siepi), ed il padrone di casa Giacomo Pensalfini (30’57”), che però è reduce dal nuovo personale alla Maratona di Siviglia (2.22’51”), di 5 giorni fa, quindi ancora in bilico. Il parco stranieri, provenienti da 8 Nazioni, si presenta comunque agguerrito soprattutto con Benhamdane, Labouiti, Kaba, Khatoui, Metraoui e Zituoni, Robin.


Tra i quasi 1.000 iscritti comunicati da Team Misano, organizzatrice dell’evento all’interno degli “Open Games”, ci sarà anche un gruppo di giovani della Corradini Excelsior (in lizza, insieme alla Dinamo Sport e Castenaso per la vittoria nella classifica a punti) allenati da Stefano Baldini, che nell’occasione sarà di nuovo presente nei paddock per sostenerli, dove spiccano i nomi di Federico Rondoni (30’53”) e della campionessa in carica, Sara Nestola, che ha in mente di bissare ed anche migliorare il personale di 12 mesi fa, 35’04”, e magari dare l’assalto al record della gara, ancora nella mani della romagnola Boccalini (34’13”).


Vantano personali migliori la pugliese Maria Chiara Cascavilla (34’22”) dell’Aeronautica e la veterana Barbara Bressi (34’15”), quindi si annuncia una prova interessante, con possibili inserimenti di Francesca Cocchi, Azzurra Ilari e della triatleta Valentina D’Angeli. Da seguire con interesse le gesta dei giovani romagnoli Broccoli, Sintoni e Tassinari (secondo anno Allievo, nel 2022 capace di chiudere in 34’21”), ma anche della medaglia d’argento nel tremendo Tor de Geants, il reggiano Simone Corsini.


La partenza delle 10 (un’ora prima per i camminatori) sarà in prossimità della pit lane e gli atleti per completare esattamente i 10 km certificati dai misuratori Fidal dovranno percorrere tre giri di diversa lunghezza (al termine del quale verranno premiati il primo uomo e la prima donna) del Circuito motoristico. Pur partendo tutti insieme, è stato scelto ancora di dividere i concorrenti in griglie (con pettorali di diverso colore) in base ai personali sotto ai 35’, ai 40’ ai 45’ ed oltre i 45’, in maniera che i più forti a possano lanciarsi senza ostacoli. Anche quest’anno sarà la tappa di partenza del calendario “Corri in Romagna” (22 manifestazioni), e sarà fissato un punto di raccolta fondi a sostegno dell’attività svolta da alcuni amici ucraini residenti in Italia, di cui fa parte anche il campione Vasyl Matviychuk (2 due volte oro in questa gara), per sostenere le famiglie e l’accoglienza dei loro connazionali in fuga dalla guerra. Infine una troupe di Run2U filmerà i momenti salienti, confezionando un servizio che andrà in onda su DI.TV, Tele Romagna Sport e www.sport2u.tv