Boston Marathon

Alla scoperta di tutti i top runners della Maratona di Boston: ci sono i campioni uscenti, terzo accredito europeo per un italiano!

Foto di Boston Marathon Courtesy



Il Campione uscente Evans Chebet guida il cast di top runners della 128ma edizione della Maratona di Boston in programma lunedì 15 aprile. Il keniano, accreditato del 2h03'00" corso nel 2020 a Valencia, non sarà però il più veloce al via.


Sulla linea di partenza della gara in programma nel Patriot's Day ci sarà infatti l'etiope Sisay Lemma, capace di completare lo scorso dicembre i 42.195km di Valencia in 2h01'48", crono che lo pone come favoritissimo per il successo. Il "terzo incomodo" è il tanzaniano Gabriel Geay, anche lui capace di chiudere in 2h03'00 a Valencia ma nel 2022.


In totale saranno 10 gli uomini accreditati di un crono sotto le 2h06': tra loro Cybrian Kotut (2h04'34"), Haftu Teklu (2h04'43"), Shura Kitata (2h04'49"), John Korir (2h05'01"), Mohamed Esa (2h05'05"), Suguru Osako (2h05'49") e il norvegese Sondre Moen (2h05'48").


Il terzo miglior accredito per un atleta europeo è quello dell'italiano Giovanni Grano, 2h13'18" lo scorso anno a Valencia. 


LEGGI ANCHE: LO SPECIALE BOSTON MARATHON 2024



Al femminile, dove si segnala l'esordio della statunitense Jenny Simpson (oro mondiale nei 1.500 a Daegu 2011), le due atlete sulla carta favorite sono le etiopi Tadu Teshome (2h17'36") e Hiwot Gebremaryam (2h17'59") ma la gara pare molto equilibrata con 8 atlete accreditate con crono molto vicini tra loro. Torna a Boston anche Hellen Obiri, lo scorso anno prima in 2h21'38" alla seconda 42.195km della carriera.


A sfidare l'Etiopia, che vedrà al via anche Meseret Bekele (2h18'21"), Tiruye Mesfin (2h18'47"), Workenesh Edesa (2h18'51"), Senbere Teferi (2h19'21") e Dera Dida (2h19'24"), ci sarà anche la keniana Judith Korir, 2h18'20" in occasione dell'argento ai Mondiali di Eugene 2022.


Sara Hall (2h20'32") la miglior statunitense al via in un cast che vede l'Europa praticamente assente. La migliore del vecchio continente è la tedesca Fabienne Königstein (2h25'48").