Half Marathon Merano

Il gambiano Ousman Jaiteh e l'austriaca Andrea Weber hanno vinto la Half Marathon Merano-Lagundo 2019 | FOTO

Poco più di un mese dopo il suo trionfo sul Lago di Caldaro, Ousman Jaiteh si è affermato anche nella Half Marathon Merano-Lagundo. Proprio nel giorno del suo 29º compleanno, l'atleta del Gambia residente in Trentino si è fatto uno splendido regalo vincendo con un tempo di 1h08'58". Jaiteh, che gareggia con il Trentino Running Team, si è lasciato alle spalle due bolzanini dell'Athletic Club 96 Alperia, il due volte vincitore Khalid Jbari (1h10'45") e Gianmarco Bazzoni (1h12'48").

"È stata una gara dura, con molto vento contrario... eppure mi sono divertito tanto su questo percorso bellissimo. Le gare come questa mezza maratona mi servono per prepararmi per il mio grande obiettivo: a settembre, alla maratona di Berlino, voglio rimanere sotto le 2h13' per poter rappresentare il mio paese ai Giochi Olimpici. Nelle gare altoatesine, comunque, mi trovo sempre benissimo", ha dichiarato Jaiteh al traguardo. Anche il bolzanino Bazzoni si è detto più che soddisfatto del suo terzo posto: "La settimana scorsa ho partecipato alla maratona di Londra, per cui oggi le mie ambizioni non erano enormi. Sul percorso, battersi contro forti atleti africani è sempre una sfida particolare che raccolgo volentieri."

ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI: WHATSAPP - NEWSLETTER

La Weber sfoggia la sua esperienza

In campo femminile, la vincitrice della Half Marathon Merano-Lagundo si chiama Andrea Weber. L'atleta austriaca (Reutte in Tirol) si è affermata con un tempo di 1h24'14". "Per questa stagione è un buon tempo, in autunno vorrei essere un po' più veloce. La gara di oggi è stata una grossa sfida, soprattutto la salita a Lagundo. Bisogna sapersi organizzare bene le forze per non rimanere senza nella seconda. Finora ho partecipato cinque volte, finalmente sono riuscita a vincere", ha esclamato raggiante la Weber, che corre per l'associazione SV Reutte LA Raiffeisen.

Al secondo posto si è piazzata Nicole Dürst. La svizzera dell'associazione LG Benken/STS Running Team ha completato i 21,0975 chilometri con un ritardo di 47 secondi sulla Weber. Il terzo posto è andato alla beniamina locale Andrea Schweigkofler dello Sportclub Meran, che ha tagliato il traguardo con un tempo di 1h28'07".

Pramstaller e Christandl vincono la FitnessRun

Oltre alla mezza maratona, i concorrenti hanno potuto scegliere la FitnessRun di 12,5 chilometri vinta, in campo maschile, da Georg Premstaller della Val Sarentino (ASC LF Sarntal Raiffeisen) con un tempo di 42'58", seguito da Martin Mairhofer (SG Eisacktal Raiffeisen ASV/43'52") e da Daniel Medenwald (LAC Aschenleben/45'37"). Tra le donne ha trionfato Selina Christandl, che ha percorso i 12,5 chilometri in 53'36". Hanno completato il podio Tanja Scrinzi (SG Eisacktal Raiffeisen ASV/54'51") e Sonja Tscholl (ASV LC Bozen Raiffeisen/55'01").

Ad affrontare la sfida più grossa della Half Marathon Merano-Lagundo, però, è stata certamente la squadra organizzatrice capitanata da Martin Sanin, a causa delle forti raffiche di vento. "Anche la 26ª edizione della nostra Half Marathon Merano-Lagundo si è svolta senza intoppi, nonostante il tempo decisamente non ideale. Ringrazio tutti coloro che, con il loro aiuto e sostegno, sia come volontario che come sponsor o partner, hanno reso possibile lo svolgimento di questa sensazionale gara qui a Merano."

Il circuito podistico Top7 2019 prosegue tra due mesi e mezzo, per la precisione il 13 luglio, con il Giro del Lago di Resia.

I RISULTATI COMPLETI


05/05/2019
Calendario Maratone 2020


Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it
Foto: hkMedia