Abu Dhabi Marathon

Reuben Kipyego e Vivian Kiplagat demoliscono ogni record durante la seconda edizione di ADNOC Abu Dhabi Marathon

Reuben Kipyego e Vivian Kiplagat hanno registrato due grandi vittorie durante la seconda edizione di ADNOC Abu Dhabi Marathon, che si è svolta questa mattina nella città di Abu Dhabi.
L’evento ha visto la partecipazione di oltre 16.500 runner, professionisti e amatori, che si sono messi alla prova lungo le quattro distanze di gara – 42k, 10k, 5k e 2.5k – attraversando i punti più suggestivi della capitale, tra i quali l’Emirates Heritage Village e Qasr Al Hosn.
 
Il kenyota Kipyego ha riscritto la storia della maratona, iniziando la gara in qualità di pacer e tagliando il traguardo in 2:04:40, migliorando di 38 secondi il proprio personal best registrato all’inizio dell’anno alla maratona di Buenos Aires. Dopo un minuto e 41 secondi è stata la volta di Joel Kimurer, che sale sul secondo gradino del podio in 2:06:21, migliorando a sua volta il proprio personal best di oltre un minuto. Fikadu Teferi Girma (Etiopia) chiude la maratona al terzo posto in 2:09:16.


 
Tra le donne, la kenyota Vivian Kiplagat conquista la vittoria in 2:21:11, stabilendo l’ennesimo record personale e abbassando di oltre un minuto lo straordinario personal best già registrato durante la Generali Milano Marathon dello scorso aprile. Secondo posto per l’etiope Wude Yimer Ayalew che taglia il traguardo in 2:24:03. Il terzo posto è andato a Yeshi Chekole Kalaya (2:24:28).
 
Gli atleti etiopi Teresa Nyakola Gela e Sintayehu Tilahun Getahun hanno completato con successo la gara di 10km nella categoria maschile e femminile, rispettivamente in 28:05 e 32:47, seguiti da Andrew Kwemoi (categoria maschile) e da Joselyn Brea (categoria femminile). Medaglia di bronzo per Noaman Elassaoui e per Zenash Bekele Mamo.
 
Nella categoria elité wheelchair – 42 km – il primo posto è andato a Ayed Al Ahbabi in 1:51:12, seguito da Husain Al Mazam e da Ali Al Saadi, tutti e tre provenienti dagli Emirati Arabi Uniti.

 
In merito alla propria vittoria storica, Reuben Kipyego ha dichiarato: “Ho cercato di regolare al meglio il ritmo per i primi 30 km, mi sentivo molto bene, quando mi sono girato e mi sono reso conto di aver distanziato il gruppo ho deciso di spingere fino al traguardo. Ho trovato delle condizioni di gara davvero ideali, il percorso era perfetto: non vedo l'ora di tornare ad Abu Dhabi per difendere il mio titolo”.
 
Vivian Kiplagat, prima nella categoria femminile, ha espresso la sua grande soddisfazione: “Sono molto felice di aver vinto e di aver stabilito il mio nuovo personal best. Credo che le condizioni di gara e il percorso siano state molto buone: ho fatto del mio meglio e questo mi ha permesso di correre la mezza in 69 minuti e di mantenere un ritmo molto veloce fino al traguardo”.

 
H.E. Dr. Sultan Ahmed Al Jaber, CEO del gruppo ADNOC, ha dichiarato: “ADNOC continua a svolgere un ruolo chiave nello sviluppo economico e sociale degli Emirati Arabi Uniti. ADNOC Abu Dhabi Marathon fa parte del nostro impegno a sostegno di tutti gli eventi sportivi e della comunità in generale. Il grande numero di runner provenienti dalla regione e internazionali che hanno preso parte alla maratona quest’anno non solo riflette la popolarità crescente dell’evento, ma rafforza anche la reputazione degli Emirati Arabi Uniti quale destinazione sportiva di livello mondiale. “Siamo lieti della nostra proficua collaborazione con l’Abu Dhabi Sports Council sia per quanto riguarda l’organizzazione della gara che nel sostegno alla crescita del più ampio settore sportivo negli Emirati Arabi Uniti”, ha aggiunto.
 
H.E Aref Al Awani, Segretario Generale di Abu Dhabi Sports Council, ha affermato: “Grazie al grande successo della seconda edizione della ADNOC Abu Dhabi Marathon, Abu Dhabi ha ulteriormente consolidato il proprio ruolo tra le città sportive più importanti del mondo. Con oltre 16.000 partecipanti, l’evento si è trasformato in una vera e propria celebrazione dell'eccellenza della città. Una menzione speciale e le mie più vive congratulazioni vanno ai vincitori e a tutti gli atleti internazionali che sono arrivati da ogni parte del mondo per correre qui con noi oggi”.
 
Grande soddisfazione anche da parte di Andrea Trabuio, Race Director: “I risultati della ADNOC Abu Dhabi Marathon hanno superato ancora una volta le nostre più rosee aspettative, sia in termini di numero di iscritti, ma soprattutto grazie ai tempi straordinari registrati oggi dai top runner e dagli atleti di tutte le categorie. Abbiamo studiato un percorso molto suggestivo e veloce lungo le strade di Abu Dhabi e gli élite ci hanno premiato con delle prestazioni eccezionali. Non vediamo l'ora di rendere la prossima edizione della ADNOC Abu Marathon la migliore di sempre”.
 

06/12/2019
Calendario Maratone 2020


Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it
Foto: Organizzatori