Zoot Sports Solana

MarathonWorld ha testato uno dei modelli di scarpa più noti del marchio, ovvero le Solana

Zoot Sports nasce a Kuna, nelle Hawaii, nel 1983 in quella che è la vera è propria patria di una delle discipline più estreme, ovvero l'Ironman Triathlon.

Ed è proprio in questo sport che Zoot per oltre 30 anni ha focalizzato le proprie ricerche divenendo il primo marchio a commercializzare linee specifiche per il Triathlon.

In Italia Zoot Sports si è fatto conoscere al grande pubblico sopratutto per aver "accompagnato" l'astronauta Luca Parmitano nel suo Ironman, 3.9km di nuoto, 180km di bicicletta e 42.195km a corsa, proprio a Kuna.


MarathonWorld ha testato uno dei modelli di scarpa più noti del marchio, ovvero le Solana.

Questa calzatura si è aggiudicata nel 2014 alcuni importanti riconoscimenti come il "Best Debut" di Runner's World ed il "Best New Model" di Competitor.

Le Solana sono il cavallo di battaglia della linea Running, nuovo reparto Zoot che dalle Hawaii si è spostato a Carlsbad (California), il cui nome deriva da una famosa spiaggia di San Diego dove ogni mattina centinaia di runners si incontrano per i loro allenamenti.


Foto di MarathonWorld.it

LA SCARPA: abbinamento di colori che non vi farà passare di certo inosservati, nel nostro caso verde con richiami gialli, e la "Z" di Zoot sempre in evidenza nelle varie parti della calzatura.


La suola si presenta piuttosto piatta con tasselli di rinforzo, sia anteriormente che posteriormente, che garantiranno un'ottima presa in caso di strada bagnata.


Ed è proprio la suola la parte della scarpa che attirerà di più i runners a prima vista: essa infatti è apparentemente rigidissima e poco flessibile, solo apparentemente però, e lo vedremo in seguito parlando del test.


Superiormente il rinforzo posizionato sul tallone andrà ad espandersi in alcune porzioni cruciali della Solana in modo da avvolgere al meglio il piede, caratteristica che sarà esaltata da un doppio strato interno elasticizzato: questo modello è infatti stato definito da alcune riviste estere come una scarpa al limite tra il tradizionale ed il barefoot running, ovvero la corsa con "guanti per il piede" che imitano quella a piedi nudi.

Oltre alle ormai classiche stringhe ovoidali si segnala la tomaia a "nido d'ape" che garantisce una grandissima traspirabilità ma anche impermeabilità.


IL TEST: come abbiamo in parte anticipato in precedenza le Solana si sono dimostrate calzature estremamente reattive ma ciò non è da considerarsi un fattore limitante in quanto l'intersuola in EVA fà si che le prime impressioni sulla rigidità della scarpa spariscano durante un normale allenamento.

Questo modello ha caratteristiche "tecnologiche" tipiche per una scarpa da gara con un peso però leggermente superiore, circa 260 grammi, rispetto a tali modelli: possiamo quindi definire le Zoot Sports Solana scarpe ideali per competizioni su strada, dai 10km alla maratona, e per gli allenamenti specifici, per esempio ripetute o medi, su tutti i terreni.

Per quanto riguarda i fondi questa scarpa si presta molto bene per tutti i runners che amano finire in progressione od effettuare tale tipologia di allenamento in maniera "brillante", a ritmi più blandi la scarpa garantisce comunque un ottimo sostegno grazie ad i rinforzi posteriori.