Trento Running Festival

Le novità per gli italiani e intervista al Presidente Ferruccio Demadonna in vista dell'appuntamento di ottobre

Meglio segnarselo subito in agenda, anzi, meglio iscriversi subito per non perdersi la festa del Trento Running Festival: 5-6 Ottobre 2019. Organizzazione sempre affidata a Asd Città di Trento che ripete la consueta formula vincente: Lo storico Giro al Sas, classicissima giunta alla 73^ edizione di 10km solo a invito, il Giro al Sas Kids per i più piccoli, la 5km Happy Family Run per tutti e la Trento Half Marathon per gli agonisti.A tracciare le linee guida di questa nona edizione è Ferruccio Demadonna, Presidente di Asd Città di Trento, società organizzatrice dell’evento trentino.

A tracciare le linee guida di questa nona edizione è Ferruccio Demadonna, Presidente di Asd Città di Trento, società organizzatrice dell’evento trentino.

Cosa possiamo aspettarci quest’anno dal Trento Running Festival?

“Abbiamo grandi aspettative per il 2019, il festival ha la potenzialità di accogliere anche 10 mila persone per il week-end, tanti sono gli eventi e le gare in programma. Dalla Kids Run per far sentire dei campioni i piccoli dai due agli otto anni, alla Family Run, ludico motoria per tutta la famiglia. Poi c’è lo storico Giro al Sas, ormai giunto alla 73^ edizione, una delle gare più antiche d’Europa, la gara delle star che richiama talenti da tutto il mondo e la mezza maratona che sta diventando sempre più importante”.

Qual è la novità di quest’anno?

“Ogni anno vengono premiati i primi in tempo reale, che solitamente sono africani ormai…

Quest’anno vogliamo lanciare una sfida anche agli italiani, invitandoli alla Trento Half Marathon per battere il primato degli italiani della gara. Il più veloce di sempre è stato Said Boudalia che nel 2011 chiuse in 1:05:52, quello femminile risale al 2017, con Agnes Tschurtschenthaler che chiuse in 1:15:10. Due primati battibili direi e per stimolare questo obiettivo metteremo un premio speciale”.

Trento Half Marathon è una mezza maratona veloce?

“La Trento Half Marathon è classificata silver label FIDAL, con un percorso su giro unico che senza dubbio può essere fra le mezze maratone più veloci d’Italia. Non ha l’albo d’oro stellare del Giro al sas con i Baldini, i Bekele, i Tergat e quest’anno non saremo da meno, ma è un evento che richiama atleti importanti da tutto il mondo e che negli ultimi anni è cresciuta moltissimo in qualità e ci consegna un numero di iscritti in costante aumento. L’anno scorso abbiamo raggiunto i 2200 partecipanti e siamo stati sede del Campionato Italiano Master. In tantissimi hanno migliorato il primato personale”.

Record ma non solo…

“Cerchiamo di far sì che tutti vadano via da Trento sempre soddisfatti e contenti, garantendo i servizi che piacciono, come una calorosa accoglienza all’Expo, il pasta party e tante premiazioni, soprattutto quelle delle categorie amatoriali.”

Possiamo definire Trento Running Festival un evento internazionale?

“L’anno scorso sono state 23 le nazioni rappresentate dagli iscritti, la valenza internazionale è importante, le attività di promozione sono molto intense su territorio nazionale, ma ci teniamo a crescere anche a livello internazionale. Soprattutto proviamo ad avere sempre una presenza straniera più di valore e qualità che di sola quantità.”

La parola chiave quindi è ‘qualità’?

“Per noi è fondamentale, perché diventa poi un ciclo virtuoso. Con il Giro al Sas siamo anche il gradino d’inizio della carriera di tanti atleti che poi quando primeggiano da noi hanno sempre dimostrato di avere un grande futuro. Chi vince diventa una star e di conseguenza di anno in anno aumenta il richiamo non solo per i campioni ma anche per gli esordienti, rendendo l’evento un vero e proprio spettacolo. Questo lo si acquisisce solo con tanta dedizione e attenzione ai dettagli, cerchiamo qualità in tutti i servizi proposti”.

I giovani trovano spazio al Trento Running Festival?

“I giovani sono il nostro futuro e Trento Running Festival parla anche e soprattutto a loro. I nostri sforzi sono rivolti a promuovere lo sport giovanile insieme al Centro Sportivo Italiano il cui intento è di promuovere lo sport come momento di educazione, di crescita, di impegno e di aggregazione sociale. Ci troviamo perfettamente in linea con questa filosofia, tutte le attività per i più giovani richiamano di fatto moltissimi partecipanti confermandoci che siamo sulla strada giusta”.

Un festival del running a tutto tondo insomma?

“Esattamente, siamo fieri di poter dire che siamo pronti ad accogliere proprio tutti, con la stessa attenzione e qualità, dai piccolissimi che corrono con la famiglia e poi si ritrovano sul palco per le premiazioni come fossero veri campioni. Questi stessi ragazzini possono incontrare e veder correre i campioni, poi ci sono i tanti amatori. Tutti indistintamente trovano la stessa accoglienza, La gara è per tutti. Ognuno ha la sua storia e per noi sono tutti top runner”.

ISCRIZIONI – Aperte  ufficialmente dal 1° di febbraio 2019, conviene approfittare subito per non perdere l’occasione di iscriversi al primo prezzo agevolato. Le quote, come da regolamento sono fissate in scaglioni di date. ISCRIVITI QUI

  • 20,00 € dall'1 febbraio 2018 al 30 aprile 2019
  • 25,00 € dal 1 maggio 2019 al 31 luglio 2019
  • 30,00 € dal 1 agosto 2019 al 26 settembre 2019
  • 35,00 € dal 27 settembre al 3 ottobre 2019

SOCIETA’ SPORTIVE - Il Comitato Organizzatore ha deciso di agevolare le società sportive: se le iscrizioni riguarderanno più di 10 podisti allora i periodi con quote agevolate si allungheranno:

  • 20,00 € dall'1 febbraio 2019 al 31 luglio 2019
  • 25,00 € dal 1 agosto 2019 al 26 settembre 2019
  • 35,00 € dal 27 settembre al 3 ottobre 2019

Per iscrizioni online su Enternow QUI


11/06/2019
Parma Marathon
Trento Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it