Mezza Maratona di Ascoli

Marche, Italia ed estero: in 450 alla sesta edizione della Mezza Maratona di Ascoli Piceno

Foto di Organizzatori


La Mezza Maratona di Ascoli Piceno del 29 ottobre è un appuntamento a cui non mancare. Nel mettere a punto la complessa macchina organizzativa, l’Asd Picchiorunning sta per alzare il sipario sulla sesta edizione di una gara podistica che collega Acquasanta Terme e il centro cittadino di Ascoli Piceno in 21,097 chilometri. Si attende una moltitudine di atleti non solo da tutte le Marche ma anche dal resto d’Italia e in particolar modo dall’estero con un iscritto dalla Svizzera e due dal Bahrain.


La giornata della vigilia di sabato 28 è dedicata alle operazioni di segreteria e di ritiro dei pettorali dalle 17:00 alle 20:00 in piazza Arringo. La mattina di domenica 29, sempre ad Ascoli Piceno, viale De Gasperi è il punto di raccolta degli atleti (alle 7:30) col bus navetta (gratuito) per raggiungere il luogo di partenza ad Acquasanta Terme dove poi si completano le operazioni di consegna pettorali in via Buonamici, mentre alle 9:00 è il termine ultimo per la consegna delle borse personali da trasferire all’arrivo di Ascoli.


Dopo lo start previsto alle 9:30 da Acquasanta Terme in via Buonamici, la mezza maratona percorre la vecchia via Salaria passando per Paggese, Centrale, Corneto, Ponte d’Arli, Taverna di Mezzo. Da Mozzano si entra ad Ascoli attraverso Porta Romana e transitando per viale Treviri, piazza Cecco d’Ascoli, corso Mazzini, piazza Sant’Agostino, via Bonaccorsi, piazza Viola e piazza Arringo sede del traguardo finale (arrivo previsto dei primi atleti intorno alle 10:45 e inizio premiazioni alle 12:00 circa). Lungo il percorso verranno predisposti cartelli indicativi ogni chilometro e ristoro ai chilometri 5, 10, 15 e 20.


In ogni punto del percorso, la sospensione della circolazione sarà limitata alla durata necessaria al transito dei concorrenti, ritenuti secondo i regolamenti sportivi, ancora in corsa dal passaggio del veicolo recante il cartello di “inizio gara podistica” fino al passaggio del veicolo che espone il cartello di ”fine gara podistica”.

Affiliando la mezza maratona alla FIDAL gli organizzatori hanno confermato il clichè delle premiazioni dello scorso anno con premi in denaro ai primi tre assoluti uomini e donne (più trofeo), ai primi tre di ogni categoria sempre in denaro, ai quarti e ai quinti di categoria solo premi in natura. Le società rientrano nelle premiazioni tenendo conto del numero di atleti iscritti (prime cinque).


Una presenza fondamentale nella gestione di una mezza maratona è quella dei “pacers”, il cui compito è quello di aiutare gli atleti ad approcciare al meglio l’economia della gara, cadenzando il passo e motivandoli nei momenti di difficoltà: per questa mezza maratona i riferimenti sono 1h30, 1h35, 1h40, 1H45, 1h50, 2h00 grazie alla Runners Pescara, alla Ecologica G e alla Pretuzi Runners Teramo.


Etta Cesari, presidente dell’Asd Picchiorunning: “Visto che ci sarà il ponte di Ognissanti, molti approfitteranno per fermarsi in città per più giorni. Grazie alle due amministrazioni comunali e agli sponsor che non ci hanno fatto mancare nulla anche per questa edizione che coincide con l’ultima prova del campionato regionale FIDAL Marche a squadre”.


Alberto Mazzocchi, vice presidente dell’Asd Picchiorunning: “Ciascun atleta riceverà all’arrivo la simbolica medaglia da finisher che raffigura un podista che corre e i due comuni di Ascoli Piceno e di Acquasanta. Voglio sottolineare l’ottimo rapporto che abbiamo instaurato con le rispettive polizie locali per garantire la sicurezza ai massimi livelli lungo l’intero percorso”.