Rosetta Verticale

Davide Magnini alla Rosetta Verticale di sabato , al via anche Pesce e Corradini per una sfida off limits

Si annuncia quanto mai interessante il lotto dei partenti per la Rosetta Verticale Trail Run che andrà in scena sabato 22 settembre a San Martino di Castrozza, grazie all’organizzazione della Primiero Ex3me. Oltre ai capiclassifica del Trentino Vertical Circuit saranno al via alcuni fra i più forti corridori in quota, a partire dal giovane di Vermiglio Davide Magnini, ed ancora il friulano Tiziano Moia, il veronese Francesco Lorenzi e la vincitrice dello scorso anno la bellunese Cecilia De Filippo. Non mancherà poi il leader della classifica, nonché vincitore del circuito della passata edizione Patrick Facchini, così come al femminile la bresciana Corinna Ghirardi che comanda la graduatoria provvisoria dopo le prime tre prove: Roncon Vertical, Verticale del Cornon e Vertical Vioz.

AMAZON_aDSENSE
Molteplici dunque i motivi di interesse per questa competizione che si svolge in un contesto paesaggistico straordinario come quello delle Pale di San Martino. Anche perché è previsto anche un premio speciale di 100 euro per chi riuscirà a battere il record della gara, stabilito lo scorso anno dal vincitore Patrick Facchini (53’35”3), mentre al femminile s’impose Cecilia De Filippo in 1h09’09”.
Ma non è tutto, visto che saranno in gara anche alcuni atleti amputati, che sfideranno l’impegnativo tracciato, già domato dodici mesi fa dal veneziano di Noale Moreno Pesce. Oltre a lui parteciperanno alla manifestazione anche i trentini Gianfranco Corradini e Gianluigi Rosa e i due veronesi Giuliano Mancini ed Heros Marai.


Si deciderà tutto dunque sulle verticalità del percorso di gara, caratterizzato da uno sviluppo di 6,9 chilometri e da un dislivello positivo di 1279 metri. La partenza verrà data alle ore 9,30 a San Martino di Castrozza e il tracciato si snoderà sul versante ovest delle pendici del Cimon della Pala, portando i concorrenti fino a Cima Rosetta. Dopo lo start, i runner saliranno verso il Rifugio Colverde, transitando sotto l’omonima cabinovia, per poi imboccare il rinomato sentiero 701. Da lì, si prenderà la volta del Dente del Cimon, a precedere i passaggi sotto Cima Corona e all’arrivo della Funivia Rosetta.

A quel punto, non rimarrà che l’ultimo breve salto verticale verso la croce di vetta di Cima Rosetta, sede del traguardo, da dove gli atleti potranno godere di una vista a 360° e ammirare l’imponente Cimon, il celebre Altipiano delle Pale e il fondovalle del Primiero.
Le iscrizioni, effettuabili online sul sito www.endu.net al costo di 25 euro, rimarranno aperte fino alle ore 24 di giovedì 20 settembre, con la possibilità di garantirsi un pettorale con un sovrapprezzo di 5 euro anche nelle giornate di venerdì 21 settembre (all’Hotel Regina a San Martino di Castrozza dalle ore 17 alle 19) e nel giorno della gara (al Palazzetto dello Sport dalle ore 7, fino a esaurimento pettorali).
Per quanti volessero godersi lo spettacolo del percorso di gara senza l’assillo del cronometro, inoltre, ci sarà la possibilità di prendere il via alla gara non competitiva, che seguirà il medesimo tracciato della competitiva, ma senza classifica (il tempo verrà comunque registrato).


20/09/2018
BoClassic 2019


Terni Half Marathon
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it
Immagine MarathonWorld.it