Ludovica Cavalli

L'azzurra Ludovica Cavalli, finalista sui 1500m agli ultimi Mondiali, sarà “ambassador” di "Genova 2024 Capitale europea dello sport"


Foto di Comune di Genova

La genovese Ludovica Cavalli, atleta 22enne dell’Aeronautica militare, arrivata in finale ai mondiali di atletica di Budapest lo scorso 22 agosto, con il personale di 4’01?84 nei 1.500 metri piani e pronta per le Olimpiadi di Parigi 2024, sarà “ambassador” in occasione di “Genova 2024 Capitale europea dello sport".

 

La giovane atleta è stata ricevuta questa mattina a Tursi dall’assessore allo Sport del Comune Alessandra Bianchi: «È stato un piacere complimentarmi, questa volta di persona, con Ludovica Cavalli- ha detto l’assessore- dopo aver corso la finale dei 1500 metri, prima azzurra dopo 30 anni, ai Mondiali di atletica leggera. Ho conosciuto una grande atleta, i cui risultati parlano chiaro: l’anno scorso è stata medaglia d’argento dei 1.500 agli Italiani assoluti indoor, campionessa nazionale dei 3000 metri piani, fino a questi Mondiali di Budapest, nei quali ha migliorato per due volte il suo personale sui 1500 metri: 4’02?03 in semifinale e, come detto, 4’01?84 in finale. Una grande crescita di prestazioni, coronate con il tempo minimo per le prossime Olimpiadi di Parigi 2024, dove non le faremo mancare il nostro tifo. E sono molto felice di annunciare che Ludovica ha accettato il mio invito e, in occasione di Genova 2024 Capitale Europea dello Sport, sarà nostra “ambassador”».

 

L’incontro con l’atleta genovese è stato anche l’occasione per ricordare che «Atleti come Ludovica Cavalli sono un orgoglio per la città e rappresentano al meglio Genova Capitale europea dello Sport 2024, che sarà una grande occasione di promozione del territorio in modo trasversale, dalla diffusione della cultura e dei valori dello sport, del binomio sport e salute, dell’accessibilità e dello sport come strumento di inclusione. Avremo molta attenzione allo sport agonistico- ha concluso l’assessore Bianchi- ma porteremo lo sport anche nelle scuole, promuovendo un'azione di "sportivizzazione" degli spazi pubblici nei nostri quartieri; sarà un anno di eventi, con tantissime attività e occasioni anche di confronto».


Da comunicato Comune di Genova