DoloMyths Run

Nel 2024 la DoloMyths Run si fa di nuovo in tre, si gareggia il 20 e 21 luglio. Iscrizioni ufficialmente aperte sul sito web

Foto di Organizzatori


Anche se il momento di indossare pantaloncini, canottiere e scarpe è ancora lontano, gli amanti della corsa in montagna a breve dovranno tenersi pronti per uno scatto felino, dato che dal 10 gennaio si sono aperte le iscrizioni alle tre gare proposte nel 2024 dalla DoloMyths Run. Un momento importante per i runner che non vogliono lasciarsi sfuggire il pettorale di una delle tre competizioni in programma, ma anche per gli organizzatori, dato che si tratta a tutti gli effetti del primo atto di una nuova edizione della manifestazione sportiva inventata nel 1998 da Diego Perathoner e poi cresciuta senza sosta fino a diventare una proposta articolata su più giornate, supportata dal marchio Salomon.


Se nel 2023, per celebrare i 25 anni della gara principe, la skyrace, tutti gli sforzi organizzativi si sono concentrati su di essa, archiviando i format ultra e vertical, questa volta il programma torna a proporre più sfide su distanze e percorsi differenti, per andare incontro alle richieste di un bacino di appassionati molto più ampio. La prima giornata verrà quindi dedicata ad una nuova sfida sui 42 chilometri, affiancata da una sui 12, che non prevedono sconfinamenti in altre province.


Il ricco menù si aprirà dunque sabato 20 luglio con la DoloMyths Run Fassa Trail, una nuova competizione studiata per chi ama le lunghe distanze, che si traduce in un tracciato lungo 42 chilometri con 2.0800 metri di dislivello positivo. Se il chilometraggio è già stato proposto in passato (nella competizione Ultra), del tutto inedito è invece il percorso, che si dipana lungo lo splendido anfiteatro naturale che abbraccia la parte alta della Val di Fassa. I concorrenti si lanceranno dalla piazza di Canazei alle ore 5 del mattino e vi faranno ritorno dopo aver toccato gli abitati di Alba e Penia, Pian Trevisan, la vecchia strada di guerra, il lago di Fedaia, la diga e la vecchia strada di collegamento tra le province di Trento e Belluno per raggiungere località Padon, poi percorreranno il Viel dal Pan fino al passo Pordoi, scenderanno fino a località Lupo Bianco, per poi raggiungere il Col Rodella e infine l’arrivo posizionato di nuovo a Canazei. Una cavalcata in uno scenario naturale indimenticabile.


Chi si accontenta di una distanza più contenuta, non può invece lasciarsi sfuggire la DoloMyths Run 12K Junior, che propone un tracciato lungo, appunto, 12 chilometri con 800 metri di dislivello positivo. Anche in questo caso il via verrà dato in piazza Marconi, ma alle ore 10, e i concorrenti dovranno semplicemente, si fa per dire, raggiungere la diga Fedaia, dove sarà disegnata la linea del traguardo, passando per Alba, Penia e Pian Trevisan.


La giornata successiva, domenica 21 luglio, sarà interamente consacrata, come vuole la tradizione, alla gara regina del weekend, la DoloMyths Run Skyrace, che raggiungerà la 26 edizione. Sarà valida per le Golden Trail National Series e si disputerà lungo il classico percorso, che ne ha fatto un mito della corsa in quota mondiale, toccando al solito Passo Pordoi, Forcella Pordoi, il Rifugio Boè, la Val Lasties e Pian Schiavaneis, con partenza ed arrivo a Canazei. Oltre alla classifica assoluta in questa edizione ne sarà riservata anche una ai runner under-23.

?

Le iscrizioni a tutte e tre le competizioni sono ufficialmente aperte dal 10 gennaio e si chiuderanno domenica 14 luglio o al raggiungimento del numero massimo di atleti previsto per ogni sfida. Tutte e informazioni sul programma e iscrizioni, effettuabili in modalità on line si trovano sul sito www.dolomythsrun.it.