BOclassic

Martedì 31 dicembre va in scena la 45ma edizione della BOclassic: ecco i favoriti e come seguire la gara in diretta

A meno di 20 ore dal via della BOclassic Alto Adige, gli organizzatori del Läufer Club Bozen Raiffeisen hanno presentato pubblicamente le star dell'attuale 45a edizione della rinomata corsa di San Silvestro. Una cosa è chiara: anche questa volta la vittoria sarà un discorso dell'élite africana del mezzofondo.

 

Telahun Haile Bekele è il favorito per la vittoria nella gara Elite maschile (partenza alle ore 15.30). Il ventenne etiope ha ottenuto un eccezionale quarto posto sui 5000 m ai Mondiali di Doha qualche mese dopo aver segnato un nuovo personale sulla stessa distanza in 12'52"98 a Roma. "Desidero ringraziarvi perché posso essere qui a Bolzano. Darò delle interviste al termine della gara, magari come vincitore della BOclassic", ha scherzosamente affermato Bekele nel corso della conferenza stampa di lunedì pomeriggio.

Si prevede che gli avversari più temibili di Telahun Haile Bekeles nella sfida per la vittoria sul percorso di 10 chilometri saranno il keniota Amos Kipruto e l'Azzurro Yemaneberhan Crippa. "Sulle distanze più brevi non mi sento pienamente a casa e mi sto preparando alla maratona dell'Olimpiade di Tokyo. Ciononostante darò il mio massimo e correre sul podio", ha dichiarato Kipruto, che ai Mondiali di atletica leggera di Doha ha vinto il bronzo nella maratona. Il trentino Crippa ha sottolineato l'alto livello dei partecipanti. "Due anni fa avevo fatto male i conti e avevo dato il massimo nel penultimo giro. Quest'anno, come già l'anno scorso, conterò nel modo giusto. Arrivare tra i primi tre al termine di quest'anno fantastico sarebbe super", ha spiegato il ventitreenne.

Con Markus Ploner sarà al via anche un atleta altoatesino d'eccellenza. Il trentottenne di Vipiteno, che abita però a Bolzano, si è posto come obiettivo della sua 17a partecipazione(!) un tempo al di sotto dei 31 minuti. "Altri sono qui a Bolzano per vincere, io per partecipare. Ogni anno prendere parte alla BOclassic è qualcosa di particolare. Se riuscirò a ripetere la mia prestazione dell'anno scorso, potrò ritenermi soddisfatto", ha affermato Ploner.

Riuscirà la tripletta alla BOclassic alla vincitrice dell'anno scorso Netsanet Gudeta?

Alle ore 15 sarà dato il via alla gara di 5 chilometri delle donne elite. Allora Netsanet Gudeta (Etiopia) sarà l'atleta inseguita. In effetti la vincitrice dell'anno scorso avrebbe dovuto essere al via alla corsa di San Silvestro di Sao Paolo, ma alla fine ha deciso di partecipare alla BOclassic Alto Adige. "Sono pronta e naturalmente quest'anno voglio fare una tripletta, dopo le vittorie del 2015 e del 2018", ha affermato sicura di sé la campionessa mondiale della mezza maratona.

Tuttavia la terza vittoria della BOclassic non sarà ovvia per Gudeta: le atlete in gara sono molto forti. Con Margaret Chelimo Kipkemboi (Kenya) sarà alla partenza la vicecampionessa del mondo sui 5000 m, la cui connazionale Mercy Cherono ha ugualmente vinto delle medaglie mondiali ed era arrivata quarta sui 5000 m a Rio 2016. Mentre Kipkemboi già in passato era stata al via a Bolzano (nel 2017 era arrivata seconda), per Cherono sarà un debutto. Avrà delle chance anche l'outsider etiope Alemitu Tariku. A marzo la diciannovenne è diventata vice-campionessa del mondo della corsa campestre nella categoria U20.

Diretta tv della BOclassic su RaiSport martedì 31 dicembre dalle ore 14.50 alle 16.35

BOclassic Alto Adige: queste sono le top star

Maschile:

Amos Kipruto (Kenya):

Ai Mondiali di Doha il ventisettenne africano è arrivato terzo nella maratona, vincendo la medaglia di bronzo. Soltanto qualche settimana dopo sui 10 km della gara podistica di Scicli (Ragusa) ha realizzato un nuovo record personale, fermando il cronometro a 29’45”.

Yemaneberhan Crippa (Italia):

È senza ombra di dubbio il beniamino del pubblico della BOclassic Alto Adige. E probabilmente il primo italiano che potrebbe vincere a Bolzano a 31 anni di distanza dalla vittoria di Salvatore Antibo. Yemaneberhan Crippa ha dato prova della sua forza qualche mese fa ai Mondiali di atletica leggera a Doha, quando correndo i 10.000 metri in 27’10”76 ha stabilito il nuovo record italiano e si è assicurato la partecipazione alle Olimpiadi di Tokio 2020. Dal 2015 il vincitore del bronzo europeo sui 10.000 metri è tra gli atleti che ogni anno prendono parte alla corsa bolzanina di San Silvestro. Il miglior risultato raggiunto nel capoluogo altoatesino dal 23enne trentino è una quarta posizione nel 2017, quando si portò a casa la vittoria il grande Muktar Edris.

Telahun Haile Bekele (Etiopia):

Può tranquillamente essere visto come l’astro nascente della scena internazionale del mezzofondo. Ai Mondiali di Doha il ventenne etiope ha mancato di poco il podio, arrivando quarto sui 5000 m. In giugno a Roma Bekele ha vinto in 12'52"98 la gara dei 5000 m della Diamond League, fissando il proprio miglior personale su questa distanza. Anche nelle gare su strada l’atleta africano è andato forte. In ottobre, per esempio, si è affermato al celebre Giro al Sas a Trento, nella località svizzera di Dongio in aprile si era classificato secondo in 27’53”, segnando il proprio miglior personale.

Yohanes Chiapinelli (Italia):

L’Azzurro è uno specialista delle siepi. Nella sua disciplina principale il 22enne ha vinto la medaglia di bronzo nei 3000 siepi agli Europei di Berlino dello scorso anno. Nel 2017 in Polonia si era laureato campione europeo U23. Il suo miglior personale sui 10 km è di 30’15”, realizzato lo scorso anno a Trento.

Femminile:

Netsanet Gudeta (Etiopia):

Con lei torna nella città in riva al Talvera la campionessa in carica, che ha trionfato per ben due volte in piazza Walther. Lo scorso anno era stata protagonista di un avvincente duello con la keniota Janet Kisa. La sfida aveva visto competere la vincitrice della BOclassic Alto Adige del 2015 e l’atleta che si era aggiudicata l’edizione del 2014. Al traguardo si era affermata Gudeta, campionessa del mondo della mezza maratona, in 15’46”: uno dei tempi migliori mai corsi all’evento bolzanino di San Silvestro. Per la ventottenne si era trattato, per l’appunto, del secondo trionfo nella città in riva al Talvera. Ora Gudeta punta a ottenere una terza vittoria a San Silvestro. Il suo miglior personale sui 5 km su strada è di 15’22”, mentre sui 5000 metri piani è di 15’25”.

Margaret Chelimo Kipkemboi (Kenya):

La ventiseienne keniota in ottobre ha vinto il bronzo sui 5000 m ai Mondiali di atletica a Doha, dove ha realizzato il proprio miglior personale (14’27”). Anche di Bolzano Margaret Chelimo Kipkemboi ha dei bei ricordi: alla BOclassic Alto Adige del 2017 arrivò in seconda posizione, alle spalle della connazionale Agnes Tirop. Allora Chelimo Kipkemboi ottenne il miglior personale sui 5 km su strada con un tempo di 15‘58”, mentre Tirop realizzò un nuovo, fantastico record del tracciato in 15’30”.

Mercy Cherono (Kenya):

Il miglior risultato della ventottenne keniota è la medaglia d’argento ottenuta ai Mondiali di atletica leggera a Mosca nel 2013. Due anni dopo, nella gara per il titolo a Pechino si classificò al quinto posto, mentre ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro nel 2016 mancò il podio per un soffio, arrivando quarta. Tra i suoi successi va contemplata anche la vittoria sui 5000 m ai Giochi del Commonwealth del 2014 a Glasgow, in Scozia. Il suo miglior personale sui 5000 m piani è di 14’33”95, mentre sui 5 km su strada è di 15’27”. Cherono ha macinato successi fin da giovane: nel 2010 diventò campionessa mondiale U20 nella corsa campestre, inoltre nel 2008 e nel 2010 vinse le medaglie d’oro ai Mondiali di atletica U20 in Polonia e in Canada. Mercy Cherono è stata forte anche nella Diamond League, come dimostrano le nove vittorie sulle distanze dei 3000 e i 5000 metri. Partecipa per la prima volta alla BOclassic Alto Adige.

Alemitu Tariku (Etiopia)

L’anno che si sta concludendo è stato ricco di successi per la diciannovenne etiope. Ai Mondiali U20 di corsa campestre, svolti a fine marzo ad Aarhus in Danimarca, Tariku è arrivata seconda nella gara individuale e ha vinto l’oro a squadre. Nei Giochi Africani a Rabat (Marocco) si è classificata terza sui 5000 m, segnando in 15’37” il proprio miglior tempo stagionale e personale su questa distanza. Partecipa per la prima volta alla BOclassic Alto Adige.

45a BOclassic Alto Adige (31 dicembre 2019) – programma:

8 - 11: consegna dei pettorali presso l’ufficio gara

12.00: partenza della gara non competitiva Just for Fun Event

13.00: partenza gara podistica amatoriale BOclassic Ladurner

13.50: partenza gara giovanile BOclassic Raiffeisen

14.30: partenza BOclassic handbike

15.00: partenza BOclassic Elite femminile

15.30: partenza BOclassic Elite maschile

16.15: premiazioni gare Elite

17.30: chiusura della manifestazione BOclassic


30/12/2019
Maratonina Cernusco 2020
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it