Trail dello Zingaro

La prima tappa del circuito Ecotrail Sicilia 2024, ha visto gli atleti cimentarsi nello spettacolare Trail dello Zingaro

Foto di Organizzatori


Un percorso suggestivo, per certi versi unico, che ha portato gli appassionati della corsa in natura, tra i sentieri della prima Riserva Naturale istituita in Sicilia nel 1981, passando anche per i musei naturalistici dell’area protetta e per l’antico Borgo Cusenza.


E’ il Trail dello Zingaro che ieri ha aperto in bellezza il circuito Ecotrail Sicilia, che da 17 porta trailrunner provenienti da tutto il mondo a scoprire i tesori naturalistici della Sicilia.


Duecento i partecipanti alla manifestazione, partenza dal borgo di Scopello, per poi addentrarsi all’interno della Riserva dello Zingaro, tra palme nane, frassini e aquile, sfiorando le acque cristalline coi sentieri più bassi, fino a raggiungere gli 800 metri di quota. Due le distanze, la 33 km con 2.400 m D+/-, e la 16 km con 980 m D+/-, quest’ultima anche nella versione non competitiva del walktrail.


Nella distanza più lunga a vincere sono stati Stefano Tomasoni (Atletica Franciacorta Oxyburn) e Giuseppina Casella (Etna Trail ASD). Gara spettacolare come spettacolari sono stati gli scenari naturali attraversati: il lombardo ha prevalso in volata su Giacomo Martorana (Etna Trail ASD), stesso tempo per entrambi 3h52’06. Terza piazza conquistata dal giovane Andrea Vian (Escurs. Falchi Olginatesi) in 3h53’09.


Sfida al femminile vinta dalla siciliana Giuseppina Casella (Eta Trail ASD) che ha macinato chilometri su chilometri prima di chiudere con il tempo finale di 5h27’48. Alle sue spalle, anche lei protagonista della gara, Brigida Cipolla (Palermo Running) in 5h31’40. Terza Liliana Imperiale (Palermo City Runners) giunta al traguardo dopo 6h34’20.


Nella distanza più breve (il trail della Ficarella di 16 chilometri) vittorie targate Sicilia Running Team con Ignazio Spinelli e la compagna di squadra Ninetta Grasso (Amatori Palermo), per loro un tuffo più breve tra le bellezze naturali della riserva ma non per questo meno emozionante.


Il weekend aveva avuto inizio con una partecipata visita guidata ai monumenti di Castellammare del Golfo. Poi la presentazione, nel corso della quale è stata “raccontata” la Riserva, la sua storia e le sue caratteristiche ambientali: prologo di una gara che è stata l’occasione per vivere la Riserva dello Zingaro, passo dopo passo. Circa 200 gli atleti che hanno preso parte alla manifestazione, un terzo di questi sono arrivati da oltre lo Stretto, per loro pacchi gara con prodotti locali a chilometro zero, tra cui la prelibata “cassatella”. Dopo la gara gli atleti hanno potuto godere della giornata primaverile gustando il pasta party con sfondo il caratteristico centro del borgo di Scopello


L’evento, organizzato dall’ASD ECOTRAIL SICILIA con la collaborazione del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e l’ANOPAS, è stato patrocinato dal Comune di Castellammare del Golfo, dell’Ente Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, dall’Assemblea Regionale Siciliana, e dall’Assessorato Regionale Risorse Agricole e Alimentari.


La prossima tappa del circuito Ecotrail Sicilia, è in programma il prossimo 5 maggio quando sarà il parco dei Nebrodi in territorio di Mistretta (Me), ad ospitare il Trail dello Zu Pardo.


Info e classifiche www.ecotrailsicilia.it