Athletics Integrity Unit

L'Athletics Integrity Unit ha sospeso l'argento mondiale dei 5000m, lo spagnolo Mo Katir, per aver saltato tre controlli antidoping

Foto di MarathonWorld.it



L'Athletics Integrity Unit ha sospeso l'argento mondiale dei 5000m, lo spagnolo Mo Katir, per aver saltato tre controlli antidoping in un periodo di dodici mesi.


Nonostante l'AIU non abbia ancora comunicato ufficialmente il provvedimento, il manager dell'atleta ha provveduto a rendere pubblica la notizia rilasciando le dichiarazioni dell'atleta:


ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI:  CANALE WHATSAPP - TELEGRAM - NEWSLETTER



Oggi l'AIU mi ha notificato una sospensione provvisoria a causa di quella che considera una violazione delle regole derivata da tre errori di localizzazione negli ultimi dodici mesi (whereabouts).


Ritengo che non vi sia alcuna violazione in quanto si tratta di errori di localizzazione. In alcune delle violazioni segnalate da AIU, ero disponibile nel luogo, nella data e negli orari da me forniti. Negli ultimi mesi ed anni sono stato sottoposto ad un gran numero di controlli antidoping fuori gara sia su campioni di urine che di sangue, senza il minimo problema da parte mia.


È importante tenere presente che non si tratta di un caso di violazione delle norme antidoping per l'utilizzo di sostanze o metodi proibiti, e nemmeno per elusione di controlli antidoping fuori competizione. Si tratta di un semplice file derivato dal completamento dei dati sulla piattaforma ADAMS che potrebbe generare errori di localizzazione (whereabouts).


Procederò a difendermi nelle sedi opportune, poiché non può essere altrimenti. Per questo motivo chiedo che il diritto alla presunzione della mia innocenza sia rispettato fino a quando la relativa procedura non sarà elaborata e conclusa."


Katir era atteso sabato al Meeting Indoor di Lievin con l'intento di migliorare il primato mondiale dei 2.000m al coperto.