adidas Ultraboost 21

Tecnologia LEP e optimized Boost per un'ammortizzazione e un ritorno di energia senza precedenti

Sono passati ben 8 anni dall'arrivo sul mercato della tecnologia "Boost" di adidas, implementata nel 2013 sul modello Energy che MarathonWorld.it recensì nei primi mesi di vita del sito. Di strada ne ha fatta il marchio di Herzogenaurach e di chilometri ne sono passati sotto alle suole dei runner di tutto il mondo tanto da far arrivare le Ultraboost, il modello che ha avuto più successo negli ultimi anni tra gli appassionati, alla sua quarta versione.

Presentate lo scorso 14 gennaio, le adidas Ultraboost 21 si sono rinnovate non solo nel look, alla quale hanno contribuito numerosi designer, ma anche nelle loro tecnologie che in questa nuova versione fanno diventare la scarpa ancor più al passo con i tempi in fatto di restituzione dell'energia.

Le Ultraboost entrano di diritto nel novero delle calzature di ultima generazione super prestazionali, complice l'accoppiata tra la tecnologia LEP e l'optimized Boost: il Linear Energy Push aumenta infatti del 15% la rigidità flessionale nella porzione anteriore della scarpa per un "effetto molla" che ha reso protagoniste tutte le scarpe da running degli ultimi mesi, e lo fa con l'inserimento di una placca rinforzata che, come dice il nome, andrà ad indirizzare la spinta in modo lineare favorendo così lo sviluppo ed il mantenimento della velocità. Il grande ritorno di energia è favorito anche dal nuovo materiale Boost presente nell'intersuola che va ad aumentare del 6% la risposta reattiva rispetto al precedente modello.

Anche nelle Ultraboost 21 adidas da uno stampo ecologista: la tomaia, che presenta la struttura leggera in maglia Primeknit+, è infatti composta per il 50% dal Primeblue, il materiale di Parley Ocean Plastic ricavato dalla plastica recuperata negli oceani. Rinnovata inoltre anche la partnership con Continental, il noto marchio di pneumatici fornisce il materiale del battistrada, la porzione che va a diretto contatto con il terreno, con una particolare mescola che limiterà l'usura della scarpa.

Disponibili in Italia a partire dal 28 gennaio 2021, le Ultraboost 21 hanno un drop di 10mm (tacco 30.5mm, punta 20.5mm) ed un peso di 340 grammi ma, come abbiamo visto in un recente passato nei modelli di ultima generazione, visto il grande ritorno di energia già dopo i primi passi si avrà la sensazione di indossare una scarpa ben più leggera. adidas offre inoltre un'ampia scelta di colorazioni, dal nero al giallo passando per arancione, bianco e 2 versioni "combinate".

Le nuove Ultraboost 21 sono disponibili sullo store ufficiale adidas.

In occasione del lancio, adidas ha inoltre presentato uno studio che ha coinvolto gli sportivi di tutto il mondo e che ha rivelato come la pandemia da Covid-19 abbia cambiato le abitudini di molti: tra i dati più significativi quello che indica che il 58.1% dei partecipanti si è sentito svuotato di energie durante il periodo di lockdown lontano dalle corse e ben il 34.4% ha risposto che, una volta tornato ad allenarsi, ha aumentato il suo chilometraggio settimanale. Infine, parlando di "boost", per i runner che hanno preso parte all'intervista il miglior modo per ricaricarsi durante una corsa è quello di ascoltare musica (39%) seguito dalla reidratazione (30%). 


09/02/2021

Calendario Maratone 2021


Trento Half Marahon 2021
Le Recensioni di MarathonWorld.it
Foto: adidas