La Mezza di Varenne

Mohamed Hajji e Mina El Kannoussi sono i vincitori della 10ma edizione de La Mezza di Varenne di Vigone

Il vento del Maghreb soffia alla 10ª edizione della Mezza di Varenne, la 21 km nazionale andata in scena questa mattina sulle strade di Vigone (TO). Ad aggiudicarsi infatti la mezza maratona dedicata al Capitano, sono stati due atleti di origine marocchina che da tempo vivono e mietono successi in Italia. Mohamed Hajjy, 40 anni, tesserato per l’Atletica Castenaso Celtic Druid - 140 maratone all’attivo 98 delle quali vinte - ha utilizzato la sua esperienza per schiacciare la concorrenza.
 
Al colpo di pistola dato alle 9,30 in piazza Clemente Corte, Hajjy è scattato in testa assieme all’atleta di casa Gianluca Ferrato (Atletica Pinerolo), applauditissimo dal primo all’ultimo metro. Proprio il biondo atleta seguito tecnicamente da Patrizia Baglio si è incaricato di menare le danze, senza mai ricevere il cambio in testa dall’avversario, attento a rimanere “coperto” soprattutto in quei tratti dove il vento freddo si faceva sentire maggiormente. Ferrato ha provato più volte a far passare in testa Hajjy, ma senza esito: al 20º chilometro era però il magrebino a cambiare decisamente marcia e a presentarsi solitario sul traguardo in 1h08’38”. Piazza d’onore per Ferrato che rimaneva comunque sotto i 70 minuti, chiudendo in 1h09’02”, mentre più staccato giungeva l’altro pinerolese Paolo Nota (G.S. Pomaretto), 3º in 1h13’32”.

ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI: WHATSAPP - NEWSLETTER

Applausi anche per Paolo Zanello e Fabio Riva, atleti tesserati per la società organizzatrice, il Vigonechecorre, giunti rispettivamente 8º e 10º con il primato personale
di 1h18’48” e 1h19’44”. Andamento completamente diverso per la gara femminile, con Mina El Kannouussi che ha dominato la prova sin dalle primissime battute. Ben inserita in un drappello di uomini, la portacolori dell’Atletica Saluzzo non si è mai voltata indietro, staccando le avversarie sul ritmo. Successo per lei in 1h21’38”, argento per la cuneese Romina Casetta (G.S. Ferrero) in 1h24’29”, e bronzo per un’altra atleta del Vigonechecorre, Franecsaca Rimonda, che ha ricevuto l’abbraccio del suo pubblico dopo 1h26’34” di fatica.
 
La manifestazione ha registrato 450 atleti al via sulla 21 km e 250 nella 11 km non competitiva, cifre significative ma in calo rispetto al passato, quando a Vigone si era superato il tetto dei mille partecipanti. Semplice la causa, che va ricercata in un calendario gare ormai troppo fitto e che va sicuramente rivisto: oggi, domenica 5 maggio, nel raggio di 50 chilometri si sono disputate ben quattro corse su strada, due delle quali di livello nazionale. «Avremmo voluto festeggiare i dieci anni con una partecipazione maggiore - commenta Beppe Audenino, presidente del Vigonechecorre -; sono comunque grato a tutti gli atleti che in questo periodo ci sono stati fedeli ed hanno scelto Vigone per correre la loro mezza maratona, e a tutti i volontari che da sempre si impegnano affinché la manifestazione si svolga al meglio».

Risultati completi nel link sottostante

I RISULTATI COMPLETI


05/05/2019
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it