Milano Marathon

I numeri e il percorso con le zone di cambio della Milano Relay Marathon: obbiettivo 16mila partecipanti per la staffetta del 7 aprile

Foto di LaPresse


Concluso ieri l’ultimo workshop dedicato al Charity Program 2024 e riservato alle Organizzazioni No Profit (ONP) iscritte alla Wizz Air Milano Marathon, la competizione meneghina in programma il prossimo 7 aprile.

Un percorso di avvicinamento alla manifestazione sportiva suddiviso in 6 incontri che ha preso il via lo scorso autunno. Volto a supportare le ONP nell’attivazione delle singole iniziative benefiche, è stato organizzato da RCS Sport & Events insieme con Rete del Dono, partner storico del progetto. Tra i progetti presentati ieri quelli di Cancer Sucks, YouSport e LILT.

 

Il Milano Marathon Charity Program si lega principalmente alla UniCredit Relay Marathon, la staffetta che divide i 42 chilometri e 195 metri del percorso in quattro frazioni di lunghezza compresa tra i 6 e i 13 chilometri ciascuna.

La partecipazione alla staffetta è possibile solo iscrivendosi a una delle 104 ONP ufficiali, ben 12 in più rispetto al 2023, raggruppate in sei categorie: Diamond (4), Platinum (8), Gold (7), Silver (24), Bronze (41) e Wild Card (20). L’elenco completo è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione (www.milanomarathon.it/staffetta-iscrizione-onp/)


ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI:  CANALE WHATSAPP - TELEGRAM - NEWSLETTER



L’obiettivo è di 4 mila squadre partecipanti, per un totale di 16 mila runner alla prossima UniCredit Relay Marathon. Il Title partner ufficiale della 11esima edizione, tra i principali gruppi europei e banca leader in Italia, ha come obiettivo quello di promuovere lo sport e i valori che lo sport rappresenta: spirito di squadra, determinazione, rispetto delle regole, inclusione. Grande attenzione dedicata anche al sociale, grazie alla numerosa partecipazione all’evento dell’UniCredit Running Team, una community di dipendenti, amici e familiari che correrà associandosi a un’organizzazione No Profit, selezionata tra quelle presenti sulla piattaforma digitale del partner dedicata al fundraising ‘Il Mio Dono’ e contestualmente aderenti al Charity Program. Al termine della staffetta, la banca donerà un ulteriore contributo di 5.000 euro alle Organizzazioni Non Profit collegate ai primi cinque team UniCredit meglio classificati.

 

Numeri importanti, dunque, per il grande progetto solidale della UniCredit Relay Marathon, che ha permesso di raccogliere complessivamente oltre 5,5 milioni di euro, di cui 1,2 milioni di euro unicamente nel 2023, confermando la Maratona di Milano come il secondo evento sportivo d’Europa per raccolta fondi dopo la maratona di Londra.





PERCORSO – La grande novità di quest’anno è la partenza e l’arrivo in Duomo.

Circa 19 i chilometri che si percorreranno nel centro cittadino toccando i luoghi simbolo di Milano: il Teatro alla Scala, Brera, San Babila, il Castello Sforzesco, Largo Cairoli, nonché City Life e il Portello. Un percorso disegnato per conciliare le esigenze di tutti gli iscritti (top runner e amatori), che offrirà la possibilità di ammirare una città sempre più bella nella sua combinazione di elementi storici e contemporanei. Lo spazio riservato alle ONP sarà compreso tra San Babila e via Durini, in pieno centro, a due passi da partenza e arrivo.

 

ZONE CAMBIO E FRAZIONI DI CORSA - Già definite le zone di cambio e la lunghezza delle singole frazioni. Pagano per la prima frazione (13 chilometri 300 metri), piazzale dello Sport per la seconda (8 chilometri 900 metri), la terza a Bonola (6 chilometri 100 metri), prima di rientrare in Duomo correndo l’ultima lunga 13 chilometri 895 metri.