Coronavirus

Il running è un'attività sportiva o motoria? cosa si potrà fare con il nuovo decreto? ecco alcune definizioni

Dopo il caos dei decreti regionali degli ultimi giorni, con regioni che hanno prima liberalizzato e poco dopo limitato determinate attività ed altre che hanno pubblicato, revocato e poi ripubblicato le ordinanze, proviamo a dare una lettura sulla possibilità di correre o meno in caso di apposito decreto regionale, per ultimo in ordine cronologico quello della Toscana:
 
Nel DPCM che sarà in vigore a partire dal 4 maggio, e che darà così via alla "Fase 2" si legge che "è consentito svolgere individualmente attività sportiva o attività motoria (...)" ed è probabilmente in questo passaggio che nascono tutti i fraintendimenti, ma come vedremo tra poco la questione è più complessa.
 
La Campania ha vietato espressamente la corsa in quanto "incompatibile con l’uso della mascherina perché pericolose ove svolte con copertura di naso e bocca (...)" mentre la Toscana ha scritto che "E’ consentito per l'attività motoria svolgere passeggiate all’aria aperta e utilizzare la bicicletta", nasce quindi la riflessione circa il fatto che la corsa, così come il ciclismo (non inteso come "utilizzare la bicicletta") sia considerata un'attività sportiva e non motoria, motivo per cui proprio in Toscana dal 4 maggio si potrà (probabilmente) correre liberamente.
 
 
Ma da questa definizione nasce un "Buco normativo" in quanto il Ministero della Salute, che sin dall'inizio dell'emergenza ha curato gli aspetti normativi del movimento e dell'esercizio, definisce, rifacendosi a quanto stabilito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, come attività fisica "qualunque movimento determinato dal sistema muscolo scheletrico che si traduce in un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo". 
 
L'attività fisica non è però citata nel decreto in quanto si differenzia attività motoria da sportiva. Ministero della Salute e OMS definiscono quindi attività motoria come "sinonimo di attività fisica", cosa è invece l'attività sportiva? di questa definizione sui canali ufficiali governativi non c'è traccia ma solo la dicitura riportante che l'attività sportiva rientra nella definizione di attività fisica, e quindi uguale all'attività motoria!
 
Come distinguere quindi l'attività motoria da quella sportiva citata nel decreto? in via ufficiale non è dato saperlo, probabilmente con la pubblicazione delle FAQ del Governo ne sapremo di più, ma a questo punto sembra naturale che si possano considerare sportive tutte quelle attività fisiche svolte "in forma strutturata, pianificata ed eseguite regolarmente." 
 
 
ISCRIVITI AI NOSTRI SERVIZI GRATUITI: WHATSAPP - NEWSLETTER

29/04/2020
Calendario Maratone 2020
Trento Half Marahon 2020
I test di MarathonWorld.it
Gli speciali di MarathonWorld.it