Trail del Patriarca

Gianpietro Barattin e Martina Da Rin Zanco vincono l'11ma edizione del Trail del Patriarca: tutti i risultati

Foto di Organizzatori


Parla bellunese l’11^ edizione del Trail del Patriarca che oggi, a Villa di Villa, nel Comune di Cordignano (Treviso), ha coinvolto oltre 500 atleti nella tradizionale gara sui 25 km con 1400 metri di dislivello. Sul gradino più alto del podio sono saliti Gianpietro Barattin (Alpago Tornado Run) e Martina Da Rin Zanco (Atl. Dolomiti Belluno).


Barattin, 44enne di Puos d’Alpago, si è imposto in campo maschile dopo il secondo posto dell’edizione 2022 vinta da Tiziano Moia. La gara si è decisa attorno al 16° km, quando il sentiero ha iniziato a scendere in maniera decisa verso il traguardo: Barattin ha allungato, frantumando il gruppo dei battistrada e andando a chiudere in 2h04’21”. Ad una quarantina di secondi, arrivo mano nella mano per il trevigiano Luca Fabris e l’emiliano Riccardo Gabrini, premiati con il secondo posto ex aequo. Sesto il quotato sloveno Zan Zepic, trionfatore al Patriarca nel 2021. Martina Da Rin Zanco, 27enne di Laggio di Cadore, ha dominato la gara femminile fermando il cronometro a 2h30’13”. Staccate di oltre 20 minuti le avversarie più vicine, la cortinese Shari Chenet (TRM Team, 2h50’51”) e la trevigiana Elisabetta Gallo (2h51’05”).  


Il percorso dell’11° Trail del Patriarca si è sviluppato tra sentieri e strade sterrate nella zona pedemontana trevigiana. Subito dopo lo start, avvenuto dalla piazza di Villa di Villa, gli atleti hanno imboccato il sentiero Cai 1060, arrivando nella splendida faggeta del Bosco del Cansiglio. Da lì, dopo uno spettacolare saliscendi, il percorso è arrivato al Col Alt, ha attraversato il Parco dei Carbonai - uno dei setti parchi tematici dell’Alta Marca Trevigiana - e quindi è salito al Col Oliver che con i suoi 1120 metri di quota rappresentava il punto più alto del percorso. Dal Col Oliver, già oltre metà gara, la corsa ha cominciato a scendere verso la pianura, offrendo un ultimo passaggio panoramico al Col Castelir, dove gli atleti sono passati accanto ai ruderi del Castelat, un’antica fortificazione, prima di riapprodare in piazza a Villa di Villa.


A margine della prova agonistica, il ritorno di una prova a carattere non competitivo sulla distanza di 10 km con 400 metri di dislivello che ha visto giungere al traguardo davanti a tutti Guido Busetti e, al femminile, Patrizia Zanette. Sullo stesso percorso, spazio anche per 120 appassionati di nordic walking, richiamati dalla prova inaugurale del Giro Nordic.


Positivo il bilancio degli organizzatori: “Non era facile ripartire dopo la memorabile edizione del decennale – ha commentato Ivan Cao, presidente della Scuola di Maratona Vittorio Veneto, società che solo domenica scorsa aveva curato la regia della Maratonina della Vittoria - ma abbiamo trovato i giusti stimoli riuscendo ad organizzare una manifestazione che è stata molto apprezzata e alla fine, tra i due percorsi trail e il nordic walking, ha coinvolto oltre 1.100 atleti. Ringrazio la Pro Belvedere (storica società ciclistica che il 10 aprile, giorno di Pasquetta, organizzerà l’84° Giro del Belvedere, ndr) e tutti i volontari che lavorano al nostro fianco”.   


 

UOMINI: 1. Gianpietro Barattin (Alpago Tornado Run) 2h04’21”, 2. Luca Fabris (Team Dynafit) e Riccardo Gabrini (Amorotto Asd) 2h05’04”, 4. Gabriele Del Longo (La Recastello Radici Group) 2h07’58”, 5. Gabriele Guerri (Team Scarpa) 2h08’10”, 6. Zan Zepic (Salomon Slovenija) 2h09’10”, 7. Marco Meneghel (Vittorio Atletica) 2h14’14”, 8. Andrea Moretton (Zero D+) 2h14’36”, 9. Marco Piccin (Gs Mercuryus-Mico/Scarpa) 2h15’17”, 10. Francesco Baldessari (Atl. Trento) 2h15’55”

DONNE: 1. Martina Da Rin Zanco (Atl. Dolomiti Belluno) 2h30’13”, 2. Shari Chenet (Trm Team) 2h50’51”, 3. Elisabetta Gallo 2h51’05”, 4. Milena Pasin (Team Aldo Moro Paluzza) 2h52’49”, 5. Elena Gallina 2h55’21”, 6. Ornella Bona 2h57’27”, 7. Benedetta Polentes 3h00’17”, 8. Valentina Zanet (HRobert Running Team) 3h00’38”, 9. Lara Comiotto (Giro delle Mura Città di Feltre) 3h01’11”, 10. Michela Censi (Macuri Team) 3h04’24”


 CLASSIFICHE COMPLETE