Maratona di New York

Geoffrey Kamworor e Joyciline Jepkosgei sono i vincitori della 49ma edizione della New York City Marathon

Geoffrey Kamworor (2h08'13") e Joyciline Jepkosgei (2h22'38") sono i vincitori della 49ma edizione della New York City Marathon: al maschile si tratta del secondo successo, dopo quello del 2017, per il 26enne keniano che al termine di una gara senza troppi sussulti saluterà l'ultimo avversario a 4km dal traguardo. Tra le donne esordio di fuoco per la primatista mondiale dei Mezza Maratona che, alla prima volta su questa distanza, precede la 4 volte vincitrice Mary Keitany chiudendo con il secondo crono di sempre nella Grande Mela.
 
 
 
 
LEGGI ANCHE: ISCRIVITI AI I NOSTRI SERVIZI GRATUITI SU WHATSAPP O NEWSLETTER
 

MARATONA DI NEW YORK 2019: LA GARA MASCHILE

 
Gara che si era aperta con il primo colpo di scena: poco dopo il passaggio ai 10km (30'33") alza bandiera bianca il campione uscente e neo campione mondiale Lelisa Desisa, evidentemente ancora affaticato dalla rassegna iridata di Doha.
 
New York che in questa edizione non riserverà particolari sussulti fino ai chilometri finali: prima il passaggio a metà gara in 1h04'49" poi quello ai 30km in 1h32'25" che porterà il gruppo ad assottigliarsi a 5 unità, ovvero Geoffrey Kamworor, Girma Bekele Gebre, Albert Korir, Tamirat Tola e Shure Kitata con quest'ultimo che sarà il primo ad abbandonare sogni di gloria.
 
All'ingresso in Central Park è Tamirat Tola a staccarsi con una vera e propria gara a eliminazione che vedrà Bekele perdere il contatto con Kamworor e Korir. In prossimità del 38° chilometro Kamworor lascerà sul posto l'ultimo avversario involandosi senza esitazioni sotto al traguardo: 2h08'13" il crono del vincitore che condividerà il podio con Albert Korir (2h08'36") e Girma Bekele Gebre (2h08'38").
 
Jared Ward, sesto in 2h10'46", e Yoshiki Takenouchi, ottavo in 2h11'18"; i migliori non africani.
 

MARATONA DI NEW YORK 2019: LA GARA FEMMINILE

 
Al femminile passaggio ai 10km in 34'08" con la statunitense Desiree Linden che prende qualche metro di vantaggio sul gruppo delle favoritissime. Favoritissime che rimarranno in 3 a metà gara (1h11'39") quando al comando ci saranno la 4 volte vincitrice a NY Mary Keitany, la connazionale Joyciline Jepkosgei e l'etiope Ruti Aga.
 
Al 30mo chilometro, passaggio in 1h41'47", è Ruti Aga a staccarsi con Keitany e Jepkosgei che prendono il largo transitando in solitaria ai 35km.
 
Sulla First Avenue attacco della primatista mondiale di Mezza Maratona Joyciline Jepkosgei, quest'oggi all'esordio sui 42.195km, che prende un buon vantaggio su una Keitany che già da qualche chilometro lasciava trasparire non poche difficoltà.
 
Mary Keitany dovrà abbandonare il sogno del quinto successo nella Grande Mela all'ingresso di Central Park, quando il ritardo di circa 30" non lascerà spazio a repliche. 2h22'38" il crono della Kepkosgei che, all'esordio sulla distanza, stamperà il secondo crono di sempre alla Maratona di New York a soli 7" dal primato di Margaret Okayo.
 
Keitany (2h23'32")e Aga (2h25'51") completeranno il podio mentre le prime non africane saranno l'australiana Sinead Diver, quinta in 2h26'23", seguita dalla statunitense Desiree Linden (2h26'49").

03/11/2019
Calendario Maratone
Il Calendario di MarathonWorld.it
I test di MarathonWorld.it
SportDaily.it