Sky Race Carnia

Nicolò Francescatto e Silvia Rampazzo vincono la 9a edizione dell’International Sky Race Carnia | FOTO

Questa mattina i monti della Carnia, hanno visto assegnare il titolo italiano Sky Race® a Nicolò Francescatto in campo maschile, portacolori dell’US Aldo Moro Paluzza, mentre Silvia Rampazzo con il tempo di 3:13’35 ha vinto tra le donne.
La gara con una lunghezza di 24.250 metri e con un dislivello positivo di 2004 metri, organizzata dall’US Aldo Moro, era valida come prova di Campionato Italiano e come selezione FISKY per gli gli atleti che rappresenteranno l’Italia ai Mondiali di Skyrace® in programma dal 22 al 24 luglio a Vall de Boí nei Pirenei spagnoli.



Subito dopo la partenza Nicolò Francescatto e Tiziano Moia hanno preso il comando della gara inseguiti da Nicola Giovannelli. Al passaggio del Rifugio Marinelli è stato Moia a transitare in prima posizione con qualche secondo di vantaggio. Nel successivo passaggio al Passo Monte Croce Carnico la coppia si è riavvicinata, mentre nella salita verso le trincee delle prima Guerra Mondiale di Pal Piccolo e di Pal Grande si è avvantaggiato Nicolò Francescatto. La vittoria è stata conquistata nella discesa finale che conduceva verso i laghetti di Timau dove era posto lo striscione d’arrivo. Francescatto, portacolori dell’US Aldo Moro, ha chiuso con il tempo di 2:42’44’’. Nella discesa finale Nicola Giovannelli, che stazionava intorno alla 4\5 posizione ha superato prima il sappadino Matteo Piller Hoffer e poi Tiziano Moia chiudendo quindi in seconda posizione.


In campo femminile Silvia Rampazzo ha dominato dall’inizio alla fine la Sky Race® alle sue spalle Lavina Garibalidi e Martina Spangaro. La Rampazzo ha chiuso con il tempo di 3:13’:35’’, da segnalare che l’atleta veneta ha corso stando solo un minuto e mezzo sopra al record della gara.
Nella gara più breve Flavio Mlinz e Lucia Boschetti hanno dominato rispettivamente con il tempo di 2:44’10’’ e di 3:06’00’’.


Per la buona riuscita della manifestazione l’US Aldo Moro Paluzza, oltre ad avere la collaborazione di tutti i volontari, si è avvalso del patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Comunità Montana della Carnia. Al fianco del Comitato Organizzatore e del Comune di Paluzza ci sono, come ogni edizione, il Soccorso Alpino civile, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, la Protezione Civile, la Forestale Regionale, l'A.N.A., il C.A.I., e la Pro Loco di Paluzza.